Home Maranello 25 aprile, le celebrazioni a Maranello per il 70° della Liberazione

25 aprile, le celebrazioni a Maranello per il 70° della Liberazione

Maranello celebra il 70° anniversario della Liberazione con un ricco calendario di appuntamenti a partire dal 23 aprile. Giovedì 23 aprile alle 14.30 all’Auditorium Enzo Ferrari è in programma la proiezione del film documentario “E vennero da lontano” di Riccardo Stefani, dedicato alle stragi di Monchio e di Cervarolo del marzo 1944. Venerdì 24 aprile alle ore 21, sempre in Auditorium, la proiezione di “Roma Città Aperta”, capolavoro del neorealismo italiano di Roberto Rossellini, proposto nella nuova versione restaurata dalla Fondazione Cineteca di Bologna, Cineteca Nazionale, Coproduction Office e Istituto Luce Cinecittà. Sabato 25 aprile le celebrazioni ufficiali, con un programma che prevede alle ore 10.15 il ritrovo dei partecipanti in Piazza Libertà, per proseguire con il corteo al monumento alla Resistenza in Piazza Amendola, dove si svolgeranno la Santa Messa, i discorsi celebrativi delle autorità, la deposizione della corona al monumento della resistenza e a seguire la partenza per la deposizione delle corone e dei fiori presso gli altri monumenti. In caso di maltempo la messa verrà celebrata all’interno della Chiesa Parrocchiale di S. Biagio. Sabato 25 previste anche le consuete iniziative collaterali: alle 10 al Parco Due il Gran Premio di Liberazione per giovanissimi, gara di minicross a cura della società sportiva Ciclistica Maranello, alle 12.30 il pranzo della Liberazione a cura dell’ANPI di Maranello presso la Sala Polivalente Scaramelli Via Dino Ferrari 47. Nel pomeriggio in programma la tradizionale “Festa del Tiepido”: alle ore 15 lo “sciame di biciclette”, biciclettata con partenza da Piazza Libertà e arrivo alla sede degli Alpini a Gorzano, lungo il percorso Tiepido, alle 16 la festa con attività ludico-ricreative a carattere naturalistico per bambini e ragazzi presso la sede degli alpini di Gorzano. Le celebrazioni sono organizzate dal Comune di Maranello e dall’ANPI in collaborazione con le associazioni: Alpini, Associazione Nazionale Carabinieri, Combattenti e Reduci, Invalidi di Guerra, Mutilati e Invalidi del Lavoro.