Bologna Premiazione BioStileArchiviata con successo nel cuore del meeting point di Unindustria “FARETE” la prima edizione del Premio BioStile per valorizzare la creatività e l’ingegno finalizzati alla sostenibilità ambientale. Oltre una ventina i partecipanti tra architetti, ingegneri e startuppers di cui solo cinque i finalisti. Si tratta di BXF Studio di Filippo Maria Conti e Boriana Kostadinova, Sigma Soc. Coop. rappresentata all’evento da Andrea Cevenini, Drover di Andrea Sala e Michele Marconi, Camphotel65 di Michele Gesmundo e infine FabLab di Michele Monti vincitore assoluto del Premio. La cerimonia ospitata ieri mattina presso i padiglioni della Fiera di Bologna, ha goduto di numeroso pubblico e della Stampa Specializzata: fra tutti Maria Grazia Persico e Silvano Ventura direttori rispettivamente di “Non Solo Ambiente” e “Vivere Sostenibile”. Tutti radunati nello stand del Gruppo Sipla Prosgm di cui BioStile è Divisione.

Premiato dunque Michele Monti fondatore dell’Associazione promozione sociale “FABLAB Valsamoggia”, laboratorio di fabbricazione digitale e divulgazione Open Source che a fine settembre aprirà battenti nel bolognese.

“FabLab Valsamoggia – dichiara il vincitore – è una realtà che nasce sul nostro territorio da ragazzi appassionati di tecnologia che, visto il panorama mondiale in grande crescita, non vuole rimanere indietro e crede nei Valsamoggini. Il laboratorio farà parte di un complesso innovativo che diventerà il punto di riferimento per tutto ciò che riguarda “Making”, “DIY” ed “Hi-Tech” oltre ad uno spazio formativo per corsi, workshop ed eventi su tutti questi temi. Contro la crisi e in alternativa ai mestieri tradizionali, rivediamo i canoni della società e del sistema lavorativo odierno. Il lavoro è più bello se è anche la tua passione” – conclude Monti.

Al giovane Monti è stato conferito il nuovissimo arredo “Vela” progettato dal designer bolognese Roberto Ghisellini e che nei prossimi mesi verrà installato in uno spazio a piacimento del vincitore. Vela è l’ultima grande novità di BioStile ed è Street Charger (ricarica dispositivi) con funzioni di Illuminazione notturna e promozione pubblicitaria/advertising.

Presente alla cerimonia il Dirigente di Unindustria Arch. William Brunelli che insieme a Mauro Cattani e Roberto Ghisellini hanno consegnato i gadgets e gli attestati di partecipazione.

FARETE anche quest’anno si conferma per BioStile vetrina foriera di opportunità grazie al sostegno di Unindustria Bologna e degli istituti professionali superiori nell’ottica di un percorso scuola-impresa.

Fondamentale, infine la presenza degli speaker di Radio Immaginaria che da mesi trasmettono in giro per l’Italia dallo “Street Lab” la Speciale Radio Mobile Broadcast progettata da BioStile. Proprio FARETE nel 2014 fece conoscere e scoccare la scintilla tra gli adolescenti della web Radio e Roberto Ghisellini.

Così se Street Lab e Radio Immaginaria sono ormai inseparabili, BioStile si prepara a nuove sfide e sinergie con i privati e le Amministrazioni Pubbliche affinchè gli arredi di design sostenibile possano abbellire le piazze delle nostre città, fornendo servizi innovativi ed un messaggio di bellezza e salute per l’ambiente.





PER LA TUA PUBBLICITA'
0536 807013

Articolo precedenteSabato la terza edizione del ‘Memorial Jack Bellei’
Articolo successivoCeniamo sotto le stelle. Riparte l’attività all’Oasi di Fiorano