Home Castellarano Castellarano: mezzo chilo tra hascisc e marjuana per i giovani reggiani. Insospettabile...

Castellarano: mezzo chilo tra hascisc e marjuana per i giovani reggiani. Insospettabile sassolese arrestato dai Carabinieri

Carabinieri 00 smallDall’aumento esponenziale del consumo di stupefacenti a Castellarano prende spunto l’attività investigativa dei carabinieri della locale stazione che ha portato i militari a monitorare, con la dovuta discrezione, i consumatori del paese che a loro insaputa li hanno condotti fuori i confini provinciali ed esattamente a nel limitrofo comune modenese di Sassuolo dove si sviluppava l’illecita attività di spaccio. Qui i Carabinieri di Castellarano ieri mattina hanno arrestato un giovane sassolese sequestrandogli 6 panetti e alcune dosi di hascisc per un peso complessivo di mezzo chilo di droga, una ventina di dosi di marjuana per un peso complessivo di 14 grammi ed il materiale propedeutico all’illecita attività di spaccio tra cui un bilancino di precisione e un cellulare.

Questa a grandi linee la premessa dei fatti che ha visto i carabinieri di Castellarano arrestare con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 22enne incensurato di Sassuolo ristretto al termine delle formalità di rito a disposizione della Procura reggiana. Nessuna particolare attività investigativa di natura tecnica si è resa necessaria (contrariamente a quanto di solito accade per contrastare lo spaccio di stupefacenti), in quanto alla base dell’operazione vi sono state “semplici” constatazioni rilevate dai carabinieri nel corso dell’attività di controllo del territorio. Nelle scorse settimane infatti i militari verificando un aumento di consumo di droghe in paese hanno svolto un’attenta ma discreta “vigilanza” su alcuni assuntori del paese soliti “migrare” in altri comuni che sono stati pedinati. Questa attività ha portato i Carabinieri di Castellarano  ad attenzionare un 22ee di Sassuolo che ieri mattina è stato “visitato” dai militari reggiani che hanno dato corso ad una perquisizione domiciliare culminata con il rinvenimento dell’ingente partita di droga (mezzo chilo di hascisc e  una ventina di dosi di marjuana) la cui detenzione è stata ricondotta allo spaccio. Dall’abitazione del 22enne alla caserma dei Carabinieri il passo è stato breve e dove i il 22enne di Sassuolo venivano arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.