Home Reggio Emilia Reggio Emilia città senza barriere: sabato la “Skarrozzata” in centro storico

Reggio Emilia città senza barriere: sabato la “Skarrozzata” in centro storico

SkarrozzataA passeggio per il centro storico di Reggio Emilia su una sedia a rotelle, come le persone paraplegiche, oppure bendati, come le persone che non vedono. L’esperienza, forte e socializzante, aperta a tutti, fa capire ‘in presa diretta’ come si muove una persona disabile nella dimensione quotidiana, quali ostacoli incontra, siano essi fisici, mentali e culturali.

E’ La Skarrozzata. Una passeggiata per provare la disabilità, proposta sabato 18 giugno, nell’ambito delle iniziative 2016 di Reggio Emilia città senza barriere, dall’associazione La Skarrozzata, un movimento culturale nato a Bologna nel 2011 dall’iniziativa di un gruppo di ragazzi, per promuovere un progetto di educazione alla diversità, accrescimento della consapevolezza e sensibilizzazione di cittadini, professionisti e istituzioni sui temi della disabilità e delle barriere, sia attraverso la consulenza per tecnici di settore, sia appunto con l’organizzazione di eventi inclusivi.

Ispirata all’articolo 30 della Convenzione Onu sui Diritti della persona con disabilità, la Skarrozzata approda a Reggio Emilia dopo diverse esperienze positive a Bologna, Asti, Empoli, Brescia, Livorno.

Realizzata con la collaborazione del Comune, di Farmacie comunali riunite, Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e Associazione italiana dei terapisti occupazionali di Reggio Emilia, partner dell’evento l’azienda Ottobock che rende disponibile una quarantina di sedie a rotelle, la Skarrozzata di Reggio Emilia prevede il ritrovo alle ore 10.30 in piazza Prampolini e la partenza intorno alle 11.

Si percorrono via Carducci, via Crispi, piazza Martiri del 7 Luglio, tratti porticati o liberi dal cantiere di piazza della Vittoria, corso Cairoli, via Mazzini, corso Garibaldi, piazza Roversi, via del Cristo, via Fornaciari, via Ponte Besolario, piazza Fontanesi, via San Carlo, via Toschi, piazza di San. Prospero e vicolo Broletto, rientrando in piazza Prampolini intorno alle ore 12, dove seguiranno gli interventi di saluto dell’assessora alla Città storica Natalia Maramotti e della presidente di Farmacie comunali riunite Annalisa Rabitti, che coordina le attività di Reggio Emilia città senza barriere.

Nella stessa piazza Prampolini sarà posizionato un autobus della Til attrezzato per il trasporto di persone in sedia a rotelle, allo scopo di testare e dimostrare l’accessibilità del mezzo e la competenza degli autisti nel gestire le manovre di carico e scarico dei disabili motori.

“Se vogliamo muoverci meglio tutti – dicono i promotori – è necessario muoverci insieme: certe barriere possono essere superate solo attraverso la cooperazione. L’invito è esteso a tutti: persone con ridotta capacità motoria o sensoriale, enti, associazioni di categoria, professionisti di settore, studenti e chiunque si senta solidale allo spirito dell’iniziativa”.