Home Politica Cardone (PSI) sul progettato Hospice a Fiorano

Cardone (PSI) sul progettato Hospice a Fiorano

assistenza“I vecchi marpioni di tutte le categorie decisionali, complice lo sbattimento di balle della gente, il caldo, le ferie, qualche partita di calcio, fanno passare cose incredibili. Oggetto della questione la costruzione di un Hospice per malati terminali nell’area sanitaria SUD (Sassuolo, Vignola, Pavullo)”.

Abbiamo un documento della Giunta Comunale di Fiorano del maggio 2014.

Il documento si muove in sintonia con le previsioni del PAL (Piano Attuativo Locale ) che da spazio alla politica delle cure palliative con soluzione extraospedaliere. Fummo d’accordo ed inserito negli accordi elettorali.

Sempre, tale documento, di Giunta, prende atto che a livello di area Sud il Comune di Castelvetro aveva espresso la volontà di intervento, in accordo con associazioni di volontariato, operative sul territorio, tra le quale “per vincere domani“, conosciuta ed operativa a Sassuolo.

Dopo due anni, la Giunta di Fiorano, luglio 2016,  ritorna sull’argomento, con un atto esecutivo.

In accordo con un privato si è dato il via alla realizzazione di un nuovo polo “socio –assistenziale“ dove, tra l’altro, verrebbe edificato l’HOSPICE.

L’area è ben individuata ed oltre all’HOSPICE, conterrà un interessante comparto residenziale da milionari, mentre in area contigua è previsto il nuovo polo scolastico ……….come si dice: miseria e nobiltà!

A Sassuolo, come in associazione dei Comuni non ne abbiamo sentito parlare, salvo che, come al solito, certe scelte, dove c’è il cemento, vengono decise nel partito egemone!”

(Mario Cardone, Segretario Provinciale PSI Modena