Home Bologna Bologna, al via le anteprima all’Arena Puccini

Bologna, al via le anteprima all’Arena Puccini

Sette registi internazionali protagonisti delle anteprime che illumineranno lo schermo dell’arena estiva di via Serlio dal 21 agosto fino al 7 settembre. In programma 50 primavere, Happy End, 120 battiti al minuto, Una donna fantastica, Un profilo per due, A Ciambra e Appuntamento al parco

Sette serate di grande cinema, sette anteprime per illuminare lo schermo dell’Arena Puccini (via Sebastiano Serlio 25/2) a partire da lunedì 21 agosto fino al 7 settembre.

Si parte lunedì 21 con 50 primavere, diretto da Blandine Lenoir (atteso nelle sale a Natale), presentato in collaborazione con Bim Distribuzione. 50 primavere è la storia di Aurore, cinquantenne separata, senza lavoro, quasi nonna. Una donna in crisi, interpretata magistralmente da Agnès Jaoui: donna e madre che, con difficoltà, prova a ritrovare se stessa quando, inaspettatamente, ritrova un amore di gioventù. Parte da lì il suo percorso di resistenza, rifiutando ciò che il destino le sta offrendo per provare, con rinnovata autostima, a iniziare una nuova vita.

Sarà l’acclamato regista austriaco Michael Haneke il protagonista della serata di martedì 22: all’Arena Puccini sarà proiettato il suo ultimo lungometraggio Happy End, presentato in concorso al Festival di Cannes 2017. Sullo sfondo di Calais, spazio di transito per i rifugiati – presenza tanto latente quanto ingombrante – il film è la storia di una grande famiglia alto borghese – protagonisti, Isabelle Huppert e Jean-Louis Trintignant – che ha ormai perso i suoi valori, specchio di una società votata alla falsità, all’egoismo e all’infelicità. L’anteprima è realizzata in collaborazione con Cinema srl.

Mercoledì 23 sarà la volta dell’anteprima, organizzata con Teodora Film, di 120 battiti al minuto di Robin Campillo (versione originale con i sottotitoli in italiano), film ispirato a una storia vera premiato con il Gran premio della giuria all’ultimo Festival di Cannes. Protagonisti del film, gli anni ’90, quelli dell’Aids, degli attivisti di Act Up-Paris, associazione di lotta all’Aids nata nel 1989 che moltiplica le azioni di ribellione contro il silenzio e l’indifferenza generale. Il punto di vista è quello degli attivisti Nathan e Sean, tra atti dimostrativi, difficoltà di convivenza fra spiriti diversi, storie d’amore e il dramma che la malattia non risparmia. La colonna sonora è un tributo all’house music di quegli anni.

 

Giovedì 24 agosto, in collaborazione con Lucky Red, Una donna fantastica di Sebastian Lelio (sottotitoli in italiano), vincitore di due riconoscimenti al festival di Berlino 2017. Il film è ambientato a Santiago del Cile: Maria, donna transgender, si ritrova ad affrontare il post-mortem del suo uomo, un signore borghese dai modi eleganti. I problemi con la moglie, con i figli, la sensazione di non essere ancora stata accettata dalla società. Senza clamori, senza slogan, senza prediche sui diritti, il regista cileno Sebastian Lelio tratteggia il ritratto ravvicinato di una donna che, semplicemente, difende la propria dignità.

Si continua il 27 agosto con un’altra commedia francese, Un profilo per due di Stéphane Robelin, distribuito da Officine Ubu, che racconta la storia di Pierre, che vive in solitudine da quando ha perso la moglie. La figlia gli regala un computer che non usa più e gli manda Alex, l’attuale compagno della figlia, per insegnargli i primi rudimenti di informatica. Pierre impara così a navigare in rete e conosce Flora, una donna giovane e bella, che attrae con il suo romanticismo. Quando arriva però il momento dell’incontro comprende che non può essere lui a presentarsi e chiede ad Alex di andarci al suo posto.

Il 28 agosto c’è A Ciambra del regista italoamericano Jonas Carpignano, premio come miglior film europeo alla Quinzaine des réalisateurs del Festival di Cannes 2017. Al suo secondo film, presentato sempre a Cannes, Carpignano ambienta la storia in una comunità Rom della Calabria, protagonista Pio, un ragazzino di 14 anni che segue e ammira il fratello maggiore Cosimo e da lui apprende gli elementi basilari del furto. Quando Cosimo e il padre vengono arrestati tocca a Pio il ruolo del capofamiglia che deve provvedere al sostentamento della numerosa famiglia. Le superbe interpretazioni e il montaggio guidano la narrazione avvincente e lo stile realistico e veritiero di Carpignano, dando luce a un film sulla vita reale senza indugiare nelle denunce sociali.

Giovedì 7 settembre, ultima anteprima per l’ultima serata dell’Arena Puccini: Appuntamento al parco di Joel Hopkins, distribuito da BIM,  con una superba interpretazione di Diane Keaton, in uscita nelle sale il 14 settembre. Diretto da Joel Hopkins Appuntamento al parco racconta la storia di Emily Walters, una ricca americana che vive ai bordi del grande parco di Hampstead a Londra, e Donald, clochard che vive armoniosamente in mezzo al parco da ben 17 anni.  Affascinata da quell’uomo così scontroso e diverso da lei,  Emily si ritroverà pian piano a riscoprire l’amore e a rendersi protagonista di una battaglia in difesa dell’abitazione di Donald.

Racconta il produttore Robert Bernstein: “Appuntamento al parco segue le vicende nel caotico mondo di oggi di due persone tra loro molto differenti che si innamorano in circostanze tanto curiose quanto improbabili. Lui vive come vagabondo in un parco mentre lei è una signora della borghesia che abita in una casa vicino. Il fatto che possano stare insieme è impossibile. Eppure l’amore li porta a unirsi e a combattere, tra dramma e commedia, contro il mondo, contro gli immobiliaristi, il sistema giudiziario e la società di finti perbenisti che li circonda”.

Gli spettacoli iniziano alle ore 21.45 (apertura cassa ore 21.00). I prezzi di ingresso sono 6 euro per il biglietto intero e 5 euro per il ridotto (under 11 e over 60, amici e sostenitori della Cineteca, studenti universitari, militari, tessera Agis/Vola al cinema, soci Coop e Dlf, clienti Unipol Banca). Con la Puccini Card, un omaggio ogni quattro ingressi.

L’Arena Puccini è in via Sebastiano Serlio 25/2, con ingresso da via Serlio o dal parcheggio di via Stalingrado. Sono presenti un servizio bar interno e due punti ristoro, Pizzartist con la pizza alla pala e i fritti alla romana (apertura dalle ore 18.00 alle 24.00; per informazioni; 329 8137807) e B!, che fa cucina con prodotti biologici provenienti dal territorio bolognese (apertura dalle ore 18.00 all’1.00; per informazioni: 051 0216102). In entrambi i locali prevendita dei biglietti ridotti dell’Arena Puccini.