Home Cronaca Modena Smart Life, come il digitale cambia la vita

Modena Smart Life, come il digitale cambia la vita

Tutto pronto per la terza edizione del Festival Modena Smart Life, evento che quest’anno riunisce quasi 100 partecipanti tra aziende private, enti locali, associazioni, scuole e università e oltre 130 eventi in programma dedicati a “Il valore sociale, economico e strategico del dato digitale” e articolati in sei differenti aree tematiche: “Smart Education”, “Città sostenibile”, “Il lavoro nel futuro”, “Cultura digitale”, “Scopri e gusta il territorio” e “Sperimenta il digitale”.

Le prime iniziative, che si terranno a Formigine e Fiorano Modenese già martedì 25 e mercoledì 26 settembre, faranno da apripista al grande evento Masa – Modena Automotive Smart Area all’Autodromo di Modena di giovedì 27 settembre “Smart roads: the digital revolution”. Si entrerà poi nelle tre giornate centrali del Festival il 28, 29 e 30 settembre.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento sono intervenuti il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e l’assessora alla Smart City Ludovica Carla Ferrari, il professor Franco Zambonelli delegato all’Informatica di Unimore, il presidente della Fondazione San Carlo di Modena Giuliano Albarani e il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena Paolo Cavicchioli, Mauro Colombo di Hewlett Packard Enterprise e Chiara Bertelli di Legacoop Estense.

L’edizione 2018 di Modena Smart Life si snoderà attraverso i punti cardine del Centro storico di Modena: Piazza Grande, Palazzo Comunale (sala rappresentanza – Galleria Europa), Fondazione San Carlo, Palazzo Ducale, Complesso San Geminiano e Fondazione San Filippo Neri, ma anche ex Ospedale Sant’Agostino e Tribunale. Presso l’Urp Piazza Grande nei tre giorni del Festival sarà inoltre allestito un infopoint che farà da segreteria operativa e informativa per il pubblico e i soggetti organizzatori degli eventi.

Modena Smart Life #Future Modena 018 è una iniziativa del Comune di Modena realizzata insieme a Unimore, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Fondazione San Carlo, con il sostegno di Banca Bper ed il contributo di Legacoop Estense e Hewlett Packard Enterprise. Patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e dalla Camera di Commercio di Modena, è promosso in collaborazione con Comune di Carpi, Comune di Fanano, Comune di Formigine, Unione Comuni del Distretto Ceramico, Lepida Spa, Tecnopolo – Fondazione Democenter, Fondazione San Filippo Neri, Confindustria Emilia Area Centro, Modena Fiere e ACI Modena.