Home Bassa modenese Serie di appuntamenti nel weekend a Mirandola

Serie di appuntamenti nel weekend a Mirandola

Venerdì 10 aprile alle ore 18 in aula magna Rita Levi Montalcini (via 29 Maggio, n. 4) la rassegna “l’identità italiana. Fatti, idee e persone nell’Italia del 900” prosegue con la conferenza “Mai tardi. Un ricordo di Nuto Revelli nel centenario della nascita”. Ne parlerà Marco Revelli, storico e sociologo. L’ingresso è libero e gratuito.

***

Sabato 11 maggio è prevista a Mirandola l’iniziativa “Nidi aperti” dalle 9 alle 12. L’apertura al pubblico dei nidi “Il Paese dei Balocchi” di via Poma, 15 e “La Civetta” di via Gobetti, 2 è l’occasione per avere un primo approccio con i Servizi, si possono visitare le due strutture e ci si può confrontare con le educatrici, avere indicazioni sugli aspetti organizzativi e sulle attività didattiche che vengono proposte nel nido. Per informazioni rivolgersi allo Sportello territoriale istruzione di Mirandola ai numeri di telefono 0535/29712 -29773. Fino a sabato 25 maggio sono aperte le iscrizioni ai nidi d’infanzia di Mirandola. La domanda di iscrizione e tutti gli altri allegati sono disponibili direttamente presso lo Sportello territoriale istruzione, ufficio numero 9 nella sede del Comune di Mirandola, via Giolitti, 22, oppure sono scaricabili dal sito internet dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord, seguendo il percorso: www.unioneareanord.mo.it (“Servizi educativi e istruzione”).

***

La Croce Blu di Mirandola, col patrocinio del Comune e del Servizio sanitario regionale e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio, organizzano per sabato 11 maggio dalle ore 8.15 alle 10.25 alla palestra “Bonatti” (via Barozzi) la sesta edizione dell’iniziativa “Chi salva una vita, salva il mondo intero”, corso di addestramento alla rianimazione cardiopolmonare: le manovre salvavita Bls-Basic Life Support. I ragazzi della scuola media di Mirandola e San Martino Spino svolgeranno prove pratiche su manichini. L’iniziativa, resa possibile da una forte sinergia attivata dall’Ausl di Modena, si svolge in collaborazione con le Pubbliche assistenze della provincia di Modena, l’associazione “Gli Amici del Cuore”, la Polizia di Stato, il centro di formazione Anpas Simeu, la scuola media Montanari e Irc Comunità.

***

Domenica 12 maggio torna, da mattino a sera, la Fiera espositiva antiquaria, che si svolge nella seconda domenica del mese in piazza Costituente e nelle vie del centro.

***

Domenica 12 maggio alle ore 17 presso l’aula magna “Rita Levi Montalcini” (via 29 Maggio, n. 4), l’associazione culturale Amici della Musica presenterà il concerto “Solo per te la mia canzone vola”: dall’opera alla canzone popolare, un ricco programma con le musiche di Verdi, Puccini, Mascagni, Giordano, e poi di Schubert, Gounod, degli Abba e non solo. Per l’occasione saranno premiate con borse di studio anche le migliori recensioni scritte dai ragazzi partecipanti al progetto “Studenti all’Opera” sulle opere viste a Teatro Filarmonico di Verona.

Si alterneranno sul palco il mezzosoprano Cristina Melis, il tenore Simone Mugnaini, il coro “Città di Mirandola” e la corale “G. Rossini” di Modena diretti da Luca Saltini (un centinaio di coristi) e il maestro Lucio Carpani al pianoforte. La conduzione sarà di Daniele Rubboli. A tutte le donne partecipanti sarà consegnato un esclusivo omaggio realizzato dal presidente dell’associazione Milton Marelli. Il concerto ha il patrocinio del Comune di Mirandola e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola. Le prevendite (con posti numerati) sono disponibili presso la sede in via Castelfidardo, 40 a Mirandola, tutti i venerdì e sabati dalle 10 alle 12.

I biglietti sono acquistabili anche il giorno del concerto, presso l’aula magna Montalcini a partire dalle ore 16. Per informazioni: cellulare sede: 327/8109081 (in orari d’ufficio) o info@amicidellamusicamirandola.it. Sono aperti l’iscrizione all’associazione e il rinnovo della tessera associativa per l’anno 2019.

***

Nell’ambito del progetto “Documentazione sisma Emilia 2012”, domenica 12 maggio presso il Barchessone (alle ore 18) quattro relatori racconteranno ognuno un aspetto delle vicende di questo manufatto e del suo territorio. L’architetto Lucia Burroni aprirà la serata con l’esposizione delle ricerche sui Barchessoni compiute negli anni Ottanta con l’architetto Fabio Reggiani. Seguirà un excursus sugli aspetti storico-ambientali delle Valli e dei dossi a cura del professor Mauro Calzolari. I presenti ascolteranno poi la testimonianza del professor Loredano Greco, che racconterà quando al Barchessone c’erano i butteri e il “V Centro di Allevamento Quadrupedi” dell’Esercito Italiano. Gli ultimi lavori di restauro saranno infine al centro della relazione dell’architetto Simona Muzzi, direttrice di tali interventi.

La storia del “Barchessone Vecchio” è pienamente inserita in quella delle Valli di Mirandola, territorio abitato fin dall’antichità e che, tra le vicissitudini attraversate, ha vissuto anche l’esperienza del terremoto del 2012. Il recupero dell’edificio, iniziato alla fine degli anni Novanta, ha visto la trasformazione del Barchessone da edificio preposto all’allevamento dei cavalli a luogo per attività pubbliche: una sala polifunzionale al piano terra e un Centro di educazione alla sostenibilità al piano superiore.