Home Modena A Nonantola parte la ricognizione dei danni della violenta grandinata del 22...

A Nonantola parte la ricognizione dei danni della violenta grandinata del 22 giugno

La violenta grandinata di sabato 22 giugno ha determinato danni notevoli a Nonantola: coltivazioni distrutte e automobili, case e aziende pesantemente danneggiate. Inoltre buona parte delle foglie degli alberi hanno ricoperto le strade del paese.

L’Amministrazione Comunale auspica che sia presto dichiarato lo stato di emergenza – come richiesto dalla Regione Emilia Romagna – per eventi calamitosi e invita tutti i cittadini che hanno subito danni a documentarli con fotografie accurate, prima di procedere alla riparazione urgente, e a trattenere ogni documento comprovante le spese sostenute.

Al termine del nubifragio sono state immediatamente messe in sicurezza le maggiori criticità – ponte di Navicello, via Mislé dove un albero caduto ha tranciato i cavi per l’energia elettrica e via Valluzza – e rimossi i rami e gli alberi caduti che ostruivano le strade. Nelle prime ore di domenica Geovest ha provveduto a rendere praticabili i percorsi per lo svolgimento delle manifestazioni previste nel corso della giornata, che si sono svolte regolarmente.

Il lavoro proseguirà in questi giorni con passaggi straordinari per la raccolta delle foglie e del frascame presenti nelle strade, nelle piste ciclabili, nei parcheggi e nelle aree pubbliche. I tempi per la pulizia delle strade secondarie non sono brevissimi perché gli operatori Geovest sono impegnati in situazioni simili anche a San Giovanni in Persiceto e Sant’Agata Bolognese, ma entro giovedì la situazione dovrebbe ritornare alla normalità dopo l’evento eccezionale di sabato scorso.

L’Amministrazione e Geovest ringraziano i cittadini per la collaborazione, suggerendo, laddove non sia possibile utilizzare i contenitori domiciliari per la raccolta del verde leggero, la creazione ai bordi delle strade di cumuli ordinati di foglie e frasche che possano essere raccolti dagli operatori. Ricordiamo inoltre che spetta ai frontisti la pulizia dei marciapiedi.

Considerato il notevole quantitativo di materiale da raccogliere su quasi tutte strade dei centri abitati le operazioni proseguiranno nei prossimi giorni. In particolare giovedì 27 giugno sarà effettuato un passaggio straordinario di raccolta del verde leggero.

(immagine di repertorio)