Home Appennino Modenese Al via il Campionato del Mondo di Volo a Vela

Al via il Campionato del Mondo di Volo a Vela

La cerimonia di apertura di questo pomeriggio ha dato ufficialmente il via al  campionato mondiale di Volo a Vela classe13,5 metri, organizzato da Aero Club Pavullo per conto di Aero Club d’Italia e FAI e grazie al contributo di ENAC.

Numerose sono state le autorità presenti per l’occasione al G. Paolucci di Pavullo, tra cui l’assessore regionale Luciana Serri, il prefetto di Modena Maria Patrizia Paba, il questore di Modena Maurizio Agricola, il direttore generale di Confindustria Emilia Tiziana Ferrari, il presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria Emilia e del Comitato promotore dei campionati Michele Poggipolini, Roberto Vergari, direttore Centrale Vigilanza Tecnica di Enac Roma e Marina Vigorito, executive director FAI.

Alla cerimonia hanno partecipato anche le delegazioni di atleti delle sette nazioni che si contenderanno l’ambito titolo: Austria, Germania, Lituania, Polonia, Russia, Slovenia e Italia.

E a salutare l’inizio del mondiale c’è stato anche lo show aereo organizzato dall’Aeronautica Militare: caccia intercettori EFA.

Da domani al 14 settembre Pavullo diventa dunque capitale mondiale del volo e non solo; gli eventi collaterali alle gare saranno più di ottanta: appuntamenti sportivi, culturali e enogastronomici animeranno il centro del paese. Tanti gli ospiti presenti sul territorio in occasione della manifestazione, tra cui, Vittorio Sgarbi che domenica 1° settembre presenterà il Libro “Sulle ali del vento” sulla storia centenaria dell’Aeroporto di Pavullo.

“L’evento sportivo di eccezionale livello avrà una ricaduta di lunghissimo periodo sul territorio montano, sulla provincia di Modena, sulla Regione Emilia-Romagna” ha dichiarato il presidente dell’Aero Club di Pavullo Roberto Gianaroli, “l’obiettivo  era quello di utilizzare il Campionato del Mondo”, continua Gianaroli “per tramutare un avvenimento sportivo in un’occasione di promozione del territorio dal punto di vista turistico, sociale, culturale, e per attrarre investimenti volti al potenziamento di infrastrutture che andranno ad aggiungersi a quelle già presenti nella nostra Regione”.

Molti i partner che hanno supportato l’iniziativa, tra cui: il Coni, Confindustria Emilia, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Camera di Commercio, Comune di Pavullo, Comune di Modena e Regione Emilia-Romagna.