Home Bologna Dal 16 settembre, rivoluzione agli sportelli INPS di Bologna

Dal 16 settembre, rivoluzione agli sportelli INPS di Bologna

Una nuova fase nella vita dell’istituto, una rivoluzione all’insegna dell’efficienza e della semplificazione: dal 16 settembre l’accesso all’Inps di Bologna è “a portata di clic”. L’istituto di via Gramsci ha pubblicizzato nelle scorse settimane il nuovo sistema di gestione degli sportelli che, dal 16 settembre, saranno accessibili esclusivamente tramite prenotazione. L’obiettivo è chiaro: ridurre i tempi di attesa dei cittadini e facilitare l’accesso alle informazioni.

Attraverso il proprio smartphone, in pochi istanti, ogni cittadino potrà prenotare un appuntamento scegliendo giorno e fascia oraria. In questo modo l’utente, una volta in sede, impiegherà solo il tempo strettamente necessario per ottenere l’informazione desiderata. Due sono le modalità attraverso le quali è possibile prenotare on line: tramite l’app “INPS MOBILE”, già disponibile nei principali store online; o ricorrendo al portale Inps.it, nella sezione “Sportelli di sede”. Inoltre, per consentire alla platea meno incline all’uso degli applicativi informatici di non restare esclusa da questa nuova fase, l’Istituto ha previsto la possibilità di prenotarsi anche tramite telefono – chiamando il contact center al numero 803.164 da telefono fisso, al numero 06.164.164 da cellulare – o recandosi presso la sede INPS di via Gramsci 6, dove il personale dedicato affiancherà gli utenti nella prenotazione.

Per agevolare l’utenza, l’INPS ha predisposto un tutorial che spiega come prenotare tramite app e un video informativo sulle nuove modalità di accesso allo sportello. Entrambi i contenuti multimediali sono disponibili su YouTube presso il canale ufficiale INPS ai link: https://www.youtube.com/watch?v=R1WT8f31cdY e https://www.youtube.com/watch?v=eIZJDMOE944. Resterà operativo senza prenotazione, invece, lo sportello “Servizi Veloci”, dedicato esclusivamente al rilascio di estratti contributivi, alle Certificazioni Uniche e O bis M, alla ricezione di documenti.

“Attraverso telefonini e tablet le Pubbliche Amministrazioni possono istituire un filo diretto con l’utenza – afferma la dottoressa Emanuela Zambataro, Direttore provinciale della sede INPS di via Gramsci – ed è importante, per noi, sfruttare ogni mezzo utile per garantire un servizio tempestivo ed efficiente”. “Con l’ausilio del contact center e del personale della reception – precisa infine Zambataro – puntiamo a non lasciare nessuno indietro”.