Home Cronaca Polizia Municipale, controlli nei parchi e sulle strade

Polizia Municipale, controlli nei parchi e sulle strade

Lotta all’illegalità e presidio del territorio: la Polizia Municipale prosegue nell’azione di controllo dei luoghi pubblici, dalle strade ai parchi, nell’ottica di prevenire reati, violazioni e comportamenti illeciti. “Il presidio del territorio è un tema che ci sta a cuore e che vogliamo continuare a garantire”, afferma il sindaco Luigi Zironi. “L’azione della Polizia Municipale nel controllo dei parchi, delle strade e dei luoghi pubblici è costante e sta producendo risultati importanti: la sicurezza dei cittadini, sotto tutti i punti di vista, è un impegno fondamentale di questa amministrazione nei confronti della comunità”.

Tra agosto e settembre sono state diverse le azioni messe in campo. Servizi mirati sono stati indirizzati al contrasto a fenomeni di illegalità segnalati dai cittadini. Nello specifico gli agenti, in abiti civili, hanno effettuato controlli serali e notturni nei parchi e lungo il percorso ciclo pedonale del torrente Tiepido, con l’identificazione di alcuni soggetti intenti in attività sospetta, diffidati ed allontanati, oltre alla contestazione di specifiche sanzioni per atti vietati in luogo pubblico. Nelle ore serali sono stati effettuati diversi controlli, con relative sanzioni, per condotte irregolari alla guida di veicoli a motore che creavano turbativa e pericolo per i cittadini, oltre alla contestazione guida in stato di ebbrezza con sospensione della patente.

Ad inizio settembre sono stati predisposti controlli di polizia stradale: con l’ausilio delle telecamere di controllo hanno consentito la contestazione di diverse violazioni al codice della strada, per veicoli circolanti senza la prescritta revisione o assicurazione. Tra questi un autoveicolo che circolava condotto da soggetto privo di patente di guida, perché già sospesa, e sprovvisto della copertura assicurativa e della revisione, sottoposto immediatamente a sequestro, e un altro episodio che ha visto un conducente di un motociclo, che sorpreso dalla pattuglia alla guida del veicolo senza casco, è poi risultato anch’esso privo della polizza assicurativa e della revisione periodica.

Particolare attenzione è stata rivolta al falso documentale, un tema su cui il personale della municipale sta investendo anche in termini di formazione professionale, con l’approfondimento sulle nuove metodologie di creazione ed alterazione dei documenti d’identificazione, di circolazione e delle targhe: un patrimonio di conoscenza che potrà permettere di rilevare eventuali usi fraudolenti sul territorio.