Home Lavoro Modena, assunzioni in Municipale: c’è ancora tempo per le domande

Modena, assunzioni in Municipale: c’è ancora tempo per le domande

C’è ancora tempo per candidarsi alla selezione pubblica che consentirà a 25 giovani tra i 18 e i 32 anni di entrare a far parte della Polizia municipale di Modena. L’amministrazione comunale ha infatti deciso di prorogare alle ore 13 di lunedì 7 ottobre il termine per la presentazione delle domande (in scadenza lunedì 16 settembre).

Il Comune di Modena ha infatti indetto una selezione pubblica per soli esami per il conferimento di 25 contratti di formazione e lavoro per la posizione di “Istruttore di Polizia municipale (Cat. C). Il contratto di formazione e lavoro mirato all’acquisizione di professionalità intermedia avrà durata massima di 12 mesi e comprenderà un periodo obbligatorio di formazione, superato il quale potrà essere trasformato in contratto a tempo indeterminato.

La proroga dell’avviso pubblico, che consentirà a un numero maggiore di persone di proporre la propria candidatura è anche funzionale a risolvere completamente alcune difficoltà tecniche incontrate nella modalità di inoltro della domanda.

Per la prima volta, accanto all’invio tramite posta certificata (casellaistituzionale042@cert.comune.modena.it), l’amministrazione ha infatti sperimentato l’inoltro delle domande in via telematica compilando un modulo on line (www.comune.modena.it, sezione bandi di concorso). Per accedere al portale in cui si compila la domanda occorre essere accreditati al Sistema Pubblico di Identità Digitale Spid (www.spid.gov.it).

In ogni caso, le domande già presentate restano valide e non sarà necessario ripresentare domanda fatta salva l’integrazione della stessa entro il nuovo termine.

Per partecipare alla selezione pubblica per esami i candidati devono avere diploma di maturità, cittadinanza italiana, iscrizione nelle liste elettorali, posizione regolare nei confronti della leva e se non hanno prestato servizio civile in quanto obiettori di coscienza devono aver rinunciato allo status di obiettore. Devono essere fisicamente idonei alle funzioni previste e quindi essere in possesso dei requisiti fisico-funzionali previsti da direttiva regionale. Viene infine richiesta disponibilità incondizionata a prestare servizio armato, a usare le attrezzature e a condurre i veicoli in dotazione al Corpo di Polizia Municipale, pertanto i candidati devono avere patente di guida B o superiore e patente di guida A o devono essere nelle condizioni di poterla conseguire nei termini esplicitati  nel bando.

I nuovi Istruttori di Polizia municipale selezionati tramite concorso andranno a svolgere attività di vigilanza e presidio del territorio applicando leggi e regolamenti, ordinanze e programmi comunali in tema di controllo della mobilità e sicurezza stradale. Eserciteranno funzioni di polizia di prossimità e di comunità, nonché di prevenzione e repressione della violazione di norme di legge e regolamenti al fine di tutelare i diritti dei cittadini, la sicurezza urbana e di favorire la corretta e regolare esecuzione delle attività produttive e sociali. Cureranno i rapporti con i cittadini fornendo supporto ed informazione.

La selezione avverrà tramite una prova scritta in base alla quale verrà formulata una graduatoria, un test psico-attitudinale e un colloquio individuale (per i primi 120 in graduatoria) per la valutazione di idoneità o non idoneità che determina l’ammissione o l’esclusione alla successiva prova orale.

L’assunzione dei nuovi 25 agenti si colloca nell’ambito del potenziamento dell’organico della Municipale che ha visto anche la trasformazione in tempi indeterminati dei contratti di formazione e lavoro di altri 14 agenti assunti lo scorso anno.