Home Cronaca Reggio Emilia: segregata, picchiata e violentata dal marito

Reggio Emilia: segregata, picchiata e violentata dal marito

Ha segregato la moglie in casa, l’ha picchiata, minacciata di morte e violentata. L’uomo, un 31enne marocchino è stato arrestato a Reggio Emilia con le accuse di violenza sessuale aggravata, sequestro di persona, minacce e lesioni aggravate. Lei è una 34enne reggiana. I fatti tra maggio e agosto. Dopo che la donna è finita all’ospedale per le cure mediche è scattata la segnalazione alla polizia e la denuncia nei confronti del marito. La coppia – sposata da due anni – viveva in città in uno stabile occupato abusivamente da senzatetto in un contesto di totale degrado.

Le indagini condotte dal pm Piera Giannusa portano alla richiesta di custodia cautelare in carcere, accolta dal gip Dario De Luca. Ieri l’uomo – difeso dall’avvocato Costantino Diana – si è avvalso della facoltà di non rispondere e resterà in carcere.