Home Reggio Emilia Reggio-Sassuolo ferroviaria, in arrivo convogli più capienti

Reggio-Sassuolo ferroviaria, in arrivo convogli più capienti

In arrivo, entro due anni, un potenziamento della capacità recettiva dei convogli ferroviari sulla Reggio-Sassuolo. Un risultato ottenuto anche grazie ad un incontro che si è tenuto in Regione mercoledì scorso.

Presenti il sindaco di Scandiano Matteo Nasciuti, l’assessore alla mobilità del Comune di Reggio Carlotta Bonvicini e il Presidente della Provincia Giorgio Zanni. I tre rappresentanti delle istituzioni reggiane hanno dialogato sul tema con l’assessore regionale Donini, che ha preso in carico l’esigenza di aumentare la capacità recettiva su una linea che spesso di presenta sovraffollata soprattutto nel periodo e negli orari scolastici.

“Un problema – ha detto il sindaco di Scandiano Matteo Nasciuti – che abbiamo personalmente testato, quello del sovraffollamento dei treni che portano i nostri studenti verso le scuole reggiane. Per questa ragione abbiamo deciso di agire insieme e di farlo subito nelle sedi competenti”.

La Regione gestisce infatti il servizio tramite FER (Ferrovie Emilia Romagna) e TPER (Trasporto pubblico Emilia Romagna) e ha garantito – attraverso le parole dell’assessore Donini – che potenzierà la linea in questione.

“I nostri studenti hanno il diritto di viaggiare con un comfort accettabile – ha aggiunto il sindaco di Scandiano – e non in situazioni invivibili. Riteniamo dunque che questa debba essere una scelta di civiltà non più procrastinabile”.

Presente all’incontro anche l’assessore alla mobilità del Comune di Reggio Carlotta Bonvicini, che ha sottolineato come “potenziare un asse ferroviario come quello della Reggio-Sassuolo significhi anche dare seguito alla nostra filosofia legata all’investimento sul trasporto pubblico, una scelta moderna e sostenibile che si innesta nel piano della mobilità reggiana, costruito sulle alternative alla gomma”. Obiettivo dell’Amministrazione reggiana è infatti far partire entro fine anno uno studio di fattibilità tecnica ed economica per la tramvia Rivalta-Mancasale e per la possibile conversione tecnologica di tutte e tre le linee ferroviarie locali: Reggio-Sassuolo, Reggio-Ciano e Reggio-Guastalla per poter creare una vera e propria rete efficiente di trasporto pubblico su scala provinciale.

Nel piano di investimenti regionale sulle linee ferroviarie, da circa 30 milioni di euro, sono compresi anche i completamenti delle elettrificazioni delle tre linee reggiane, treni nuovi e più capienti, il collegamento Dinazzano-Marzaglia per implementare il trasporto merci su rotaia sgravando le linee passeggeri e lo studio di sistemi di sistemi di sicurezza sui treni e di soluzioni ai disagi dati dalla chiusura dei passaggi a livello. Il tutto entro due anni.

“Un piano di interventi consistente, che ha una ricaduta strategica a livello provinciale e che riguarda anche le altre due linee ferroviarie Ciano-Reggio e Guastalla Reggio, che verranno ammodernate e potenziate. Un piano di cui ci riteniamo pienamente soddisfatti e per cui terremo monitorati i tempi di intervento” ha chiosato il presidente della Provincia Giorgio Zanni.