Home Appennino Reggiano Toano: denuncia lo smarrimento del bancomat ma si scopre derubato dal fratello

Toano: denuncia lo smarrimento del bancomat ma si scopre derubato dal fratello

I carabinieri della stazione di Toano hanno scoperto nel fratello del derubato l’autore di un furto di bancomat, il cui illecito utilizzo ha visto svuotare il conto della vittima rimasto con un saldo contabile di nemmeno 5,00 euro. Questi in sintesi i contorni dei fatti che hanno visto i militari denunciare alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 28enne residente nel reggiano, chiamato a rispondere dei reati d furto e indebito utilizzo di bancomat.

Tutto ha origine quando un 25enne si presenta in caserma denunciando lo smarrimento del proprio bancomat. “L’ultima volta che l’ho usato è stato in un ufficio postale di Toano dove credo di averlo perso”: queste le parole del 25enne durante la denuncia. Tuttavia quando il giovane ha appreso che il suo conto corrente presentava un saldo di 4,98 euro a fronte di prelievi per circa un migliaio di euro che non aveva fatto, è tornato dai carabinieri denunciando l’indebito utilizzo del bancomat. Le indagini dei militari partono proprio dagli sportelli bancomat degli istituti dove il denaro era stato prelevato, e in un caso le immagini del sistema di videosorveglianza della banca rivelano il volto dell’autore degli indebiti prelievi rivelatosi, con grande stupore della stessa vittima, il fratello dei quest’ultima, che approfittando del fatto di convivere con il 25enne, si è impossessato del bancomat prelevando i soldi dal conto ad insaputa del fratello. Appurati i fatti per l’uomo è scattata la denuncia in ordine ai reati di furto e indebito utilizzo di bancomat.