Home Reggio Emilia Duecento studenti reggiani a lezione di sicurezza stradale

Duecento studenti reggiani a lezione di sicurezza stradale

Ben duecento studenti di scuole superiori della città a lezione di sicurezza stradale grazie ad Autobrennero A22 Spa e Polizia stradale che, in collaborazione con la Provincia di Reggio Emilia, proporranno per il terzo anno consecutivo il progetto “ABC – L’Autostrada del Brennero in Città”.

L’iniziativa – in programma lunedì alle 9 al cinema AlCorso di Reggio Emilia, grazie alla collaborazione del Comune – coinvolgerà 4 classi del Galvani Iodi con 83 studenti, 3 della Filippo Re con 72 e 2 dello Zanelli con 41. “Una seconda data, destinata al D’Arzo di Montecchio, è già stata calendarizzata per il prossimo marzo”, spiega la vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia, Ilenia Malavasi, sottolineando l’importanza di iniziative di sensibilizzazione degli studenti anche su questi temi. “Lo stesso Ministero, attraverso gli Uffici scolastici, propone un ricco calendario di iniziative con numerosi partner tra cui la Provincia, che quest’anno ha rafforzato ulteriormente il proprio impegno  realizzando due mini-manuali per spiegare come comportarsi in caso di neve o qualora si resti coinvolti o semplicemente si assista ad un incidente stradale,  fornendo anche importanti consigli di primo soccorso che possono salvare una vita”, aggiunge la vicepresidente Malavasi. Pensati per gli studenti di quarta e quinta superiore e realizzati in collaborazione con Aci, Seta e Osservatorio provinciale sicurezza stradale, i mini-manuali sono già stati consegnati a tutti gli istituti della provincia e saranno distribuiti anche lunedì mattina.

Il progetto che lunedì al cinema AlCorso coinvolgerà 200 studenti si basa su un momento di riflessione e dibattito attorno alla proiezione del film Young Europe, un lungometraggio prodotto dalla Polizia di Stato e cofinanziato dalla Commissione europea che viene utilizzato dagli esperti di Autostrada del Brennero e della Polistrada per sensibilizzare i giovani, utilizzando il tema dell’incidente stradale, ad assumere un comportamento responsabile alla guida. Il film è stato girato nelle tre lingue dei protagonisti – ovvero italiano, inglese e francese – e viene mostrato ai ragazzi con i sottotitoli, per evidenziare che il tema della sicurezza stradale accomuna tutti i giovani d’Europa.

Dopo la proiezione, i formatori della Polizia stradale, con il supporto di brevi filmati di incidenti registrati dalle telecamere poste sulle autostrade italiane, promuoveranno  una corretta percezione del rischio, coinvolgendo gli studenti nel dialogo, mentre gli operatori di Autobrennero spiegheranno come informarsi prima e durante il viaggio in autostrada, cosa fare in caso di guasto al veicolo, a chi chiedere aiuto e come comunicare la propria posizione ai soccorsi.

Infine, gli studenti saranno invitati ad indossare degli speciali occhiali che provocano una leggera visione offuscata e un restringimento del campo visivo e che permettono, a chi li utilizza, di vivere le stesse limitazioni che si hanno quando ci si trova in stato di ebbrezza.  L’attività è incentrata sull’incapacità di valutare determinati rischi da parte di chi guida, soprattutto in situazioni di apparente sicurezza, sull’inadeguatezza a valutare il proprio stato psico-fisico o il proprio tasso alcolemico, sulla mancata conoscenza dei pericoli derivanti dalla distrazione alla guida, dalla stanchezza o dall’utilizzo del cellulare durante la guida, ovvero su tutti quegli elementi che possono essere fatali che compongono il “fattore umano”.