Home Letteratura A Modena c’è una gran voglia di Fabio Volo

A Modena c’è una gran voglia di Fabio Volo

Numerosissimo pubblico per la presentazione “in prima serata” modenese dell’ultimo libro di Fabio Volo. L’evento ha avuto luogo in quello che in dieci anni (di cui ricorrono i festeggiamenti) è divenuto un vero e proprio punto di riferimento a livello nazionale per le presentazioni delle novità editoriali, il BPER Forum Monzani.

Dal 2009 a oggi sono più di 200 gli autori che i modenesi e non solo hanno potuto conoscere da vicino con presentazioni sempre molto partecipate, in alcuni casi persino capaci di far segnare dei record in termini di presenze a eventi di carattere editoriale.
L’autore o meglio il personaggio di questo ultimo appuntamento è il recordman assoluto in termini di vendite e gradimento del grande pubblico. Dieci libri scritti e milioni di copie lo vedono di diritto ai vertici in ogni nuova uscita dal 2001 a oggi, rendendolo un vero e proprio caso da studio. Volo si potrebbe definire la Juventus tra gli scrittori, amato dai suoi lettori (una gran bella fetta di chi entra in una libreria per comprare almeno un libro l’anno) e se non odiato, molto criticato dal resto, comprese le voci appartenenti a quella letteratura definita più “alta”.

Una gran voglia di vivere è il titolo del suo ultimo romanzo che ho letto in due ore (confesso senza problemi) e che mi è piaciuto. Vorrei precisare cosa intendo per piaciuto. La scrittura di volo è leggera, fotografica ma non per questo priva di tutto quello che serve a mio parere per abbandonare nel tempo dedicato alla lettura, il quotidiano, entrando pienamente e fin dalle prime pagine nelle vite di altri. Questa volta si parla di Anna e Marco e la loro crisi di coppia, forse superata oppure no, per scoprirlo basta leggere il libro, mentre per superare le possibili crisi nel reale, secondo lo stesso Volo, non basta solo avere voglia di vivere, bisogna proprio uscire da se stessi e andarsela a prendere la vita.

Un’altra riuscita serata di cultura e comunicazione a Modena, voluta fortemente da “una banca che sa leggere” come recita lo slogan dei dieci anni di eventi al BPER Forum Monzani in questi giorni. Buona lettura a tutti.

Claudio Corrado