Home Mostre Alla SD Factory due giorni dedicati a David Bowie con la mostra...

Alla SD Factory due giorni dedicati a David Bowie con la mostra ‘Crossing Bowie’ e appuntamenti musicali

Questo fine settimana, in occasione del quarto anniversario della scomparsa di David Bowie, SD Factory – il laboratorio creativo del Comune di Reggio Emilia di via Brigata Reggio 29, gestito dalla cooperativa Papa Giovanni XXIII – ospiterà la mostra “Crossing Bowie”. L’esposizione sarà inaugurata sabato 11 alle ore 18.

L’idea nasce dai Ground Control, una delle realtà musicali che gravitano intorno alla Factory e che contribuisce a costruirne la sua identità di community di creativi, anche attraverso l’organizzazione di iniziative come questa. La proposta vede la collaborazione con il progetto RainBowie Festival, nato nel 2016 da un gruppo di artisti milanesi partecipanti al flash mob organizzato alla notizia della morte dell’artista inglese e da allora impegnato nell’organizzazione di mostre, incontri, conferenze, concerti e spettacoli.

I David Bowie Days vogliono essere un omaggio alla collaborazione tra diverse forme d’arte. Coinvolgendo attivamente artisti che operano nel campo del teatro, della fotografia, della musica e della grafica. La figura di David Bowie, infatti, oltre alla genialità della sua proposta musicale, rimanda ad uno stretto legame con la pittura, il cinema, la poesia… Non è dunque casuale la scelta di collocare questa due-giorni presso SD Factory, crocevia di differenti linguaggi artistici.

La mostra vuole essere un omaggio all’immagine di Bowie, da quella più popolare dei personaggi che si è inventato durante la sua carriera alla più famigliare dei moltissimi servizi fotografici che l’hanno visto amato da fotografi e pubblico. Ogni artista attraverso il segno e il colore trasforma la bellezza di Bowie nella propria bellezza artistica. Un percorso artistico tra arte pop, figurativa, grafica, astratta, installazioni. In mostra opere dell’artista Valentina Carrera, Giuseppe Orsenigo, Ivano Boselli, Linda Grittini, Giuliano Grittini, Antonella Torquati, Daniele Gozzi.

La due giorni darà spazio anche al linguaggio musicale sabato alle ore 21 con Ziggy Stardust’s Odyssey – che tra musica e letture celebra l’arte di David Bowie e del suo alter-ego alieno – e domenica alle ore 16 con Ground Control, gruppo ideatore dell’evento e attivo dall’inizio del 2017 con un progetto di inediti e arrangiamenti in chiave psycho-stoner di brani di David Bowie.

Maggiori informazioni sono reperibili sulle pagine Facebook e Instagram SD Factory laboratorio creativo.