Home Lavoro Domani a Reggio Emilia l’inaugurazione dello Sportello Eurodesk

Domani a Reggio Emilia l’inaugurazione dello Sportello Eurodesk





Domani, sabato 1 febbraio, alle ore 17, all’Infogiovani di via Cassoli 1 viene inaugurato il primo sportello Eurodesk della città, uno strumento utile per l’orientamento e la formazione dei giovani.

“Lo scopo è quello di favorire l’accesso dei giovani alle opportunità offerte dai programmi europei in diversi settori: mobilità transnazionale, cultura, formazione formale e non formale, lavoro e volontariato – dichiara l’assessore a Educazione e creatività giovanile, Raffaella Curioni – Apriamo in via Cassoli 1 un canale di collegamento diretto tra i giovani di Reggio Emilia e l’Europa”.

Eurodesk è la rete europea per l’informazione, la promozione, l’orientamento e la progettazione sui programmi a favore dei giovani promossi dall’Unione europea e dal Consiglio d’Europa, attiva dal 1990 e presente in 36 paesi europei con oltre 1000 punti locali. Aderendo alla rete nazionale Eurodesk, l’Infogiovani di Reggio Emilia – grazie ad una collaborazione tra la Fondazione per la progettazione internazionale E35 e il servizio di Officina educativa del Comune di Reggio Emilia, in accordo con la Regione Emilia Romagna e la cooperativa Reggiana educatori – diventa Agenzia Eurodesk.

Lo sportello Eurodesk seguirà gli orari di apertura dell’Infogiovani e sarà ad accesso libero.

L’inaugurazione di domani sarà anche l’occasione per presentare alla città le attività svolte, i progetti e le collaborazioni in via di sviluppo dell’Infogiovani nel suo primo anno di attività. Durante il pomeriggio sarà inoltre inaugurata la mostra ‘Azzardo: non chiamatelo gioco’, realizzata dall’associazione Exodus onlus e patrocinata dal Senato della Repubblica. Si tratta di una mostra itinerante di vignette realizzate da 36 noti disegnatori italiani, con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani sul tema del gioco d’azzardo e di agire in un’ottica preventiva. La collocazione della mostra all’interno degli spazi di via Cassoli 1 e la sua apertura alla città e alle scuole assume un significato importante, considerata la storia di questi locali, che da sala slot sono stati trasformati dall’Amministrazione comunale in spazio a disposizione dei giovani.

La mostra assume inoltre un valore aggiunto grazie alle didascalie che gli studenti della classe IVF dell’Istituto “Motti” hanno prodotto partecipando a un progetto educativo sulla prevenzione al gioco d’azzardo, in orario scolastico, promosso da Officina Educativa in collaborazione con la cooperativa Reggiana educatori.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 3 al 7 febbraio 2020 presso l’Infogiovani durante gli orari di apertura, e dal 10 febbraio a disposizione delle scuole che vorranno allestirla nei propri spazi.

Infogiovani, orari di apertura: lunedì 10-13 e 14.30-18; martedì, mercoledì, giovedì dalle 14.30-18; venerdì 10-13.

Articolo precedenteReggio Emilia: cerca di fuggire a un controllo. Fermato, accumula oltre 3000 euro di multa
Articolo successivoIl comune di Reggio Emilia vincitore, assieme a Cortona, del bando “Sinergie” lanciato da Anci