Home Modena Il Prefetto in visita al Comando della Polizia locale di Modena

Il Prefetto in visita al Comando della Polizia locale di Modena

Picchetto d’onore per il prefetto Pierluigi Faloni che nel pomeriggio di lunedì 17 febbraio si è recato in visita al Comando della Polizia locale di Modena.
A riceverlo, assieme a diversi ufficiali, commissari e ispettori del Corpo, c’erano il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e la comandante Valeria Meloncelli che lo hanno accompagnato in visita ai vari locali: dalla Sala operativa fino alle camere di sicurezza utilizzate per la custodia di individui in stato di fermo o di arresto.

Il prefetto si è dimostrato particolarmente interessato alle attività di Polizia locale soprattutto finalizzate alla sicurezza urbana. La visita è stata quindi l’occasione per vedere in azione la nuova cartografia digitalizzata del sistema di videosorveglianza cittadina che attualmente conta oltre 300 telecamere. Approntato dai Servizi informativi del Comune e condiviso con le sale operative di tutte le Forze dell’ordine, il software consente di monitorare le telecamere sulla mappa del territorio comunale e di visualizzare ciò che ciascuna di esse inquadra cliccando direttamente sulla cartografia che ne mostra anche posizionamento e orientamento. Operando poi sull’icona della singola telecamera brandeggiabile, è possibile orientarla nella direzione desiderata. La cartografia digitalizzata si rivela, pertanto, utile sia per le indagini di polizia, che in funzione di contrasto alla microcriminalità soprattutto in relazione a fenomeni di furti e spaccio.
Il prefetto Faloni ha quindi chiesto delucidazioni anche su funzione e modalità del Controllo di Vicinato che è entrato a far parte del nuovo Patto per la sicurezza nella logica della partecipazione dei cittadini ad attività di prevenzione.
Altri argomenti affrontati durante la visita sono stati il tema della Protezione civile divenuta di competenza della Polizia locale, coniugata in particolare sul fronte dell’emergenza idraulica e l’ottima collaborazione con le Forze dell’ordine per le attività di presidio del territorio e contrasto alla microcriminalità. E il prefetto ha sottolineato l’opportunità di effettuare servizi mirati congiunti sulla sicurezza stradale, anche in considerazione del numero di incidenti stradali.
Si è inoltre informato su aspetti inerenti il personale del Corpo e i mezzi in dotazione; per la comandante Meloncelli è stata quindi l’occasione per annunciare la conclusione della selezione finalizzata ad assumere 25 nuovi agenti che entreranno in servizio ad aprile.