Home In evidenza A Sassuolo tutti i tributi comunali spostati al 1 luglio

A Sassuolo tutti i tributi comunali spostati al 1 luglio

I termini di scadenza, per il pagamento a qualsiasi titolo di tutti i tributi comunali di Sassuolo, con scadenza nei mesi di febbraio, marzo, aprile e maggio sono prorogati al 01/07/2020.

Lo stabilisce l’ordinanza n°53 firmata questa mattina dal Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani.

Allo stesso modo l’ordinanza stabilisce che anche i termini di scadenza per il pagamento, a qualsiasi titolo di tutte le entrate patrimoniali comunali siano prorogate al 1 Luglio prossimo.

“Vista l’emergenza che stiamo attraversando – commenta il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani – e le difficoltà che famiglie e professionisti stanno affrontando anche dal punto di vista economico, abbiamo deciso di posticipare al 1 Luglio ogni pagamento di tributi che spettano al Comune. In questo modo non solo cerchiamo di dare non solo un, seppur lieve, sollievo alle famiglie ma, al tempo stesso, di fare la nostra parte nel non costringere le persone ad uscire di casa per verifiche, controlli e pagamenti. Ora più che mai è indispensabile attenersi alle regole, rimanere in casa per evitare il più possibile ogni possibilità di contagio: se ognuno fa la sua parte riusciremo in breve tempo a ritornare alla normalità”.

Proprio per evitare il più possibile assembramenti di persone, l’ordinanza n°53/2020 dispone anche che l’ ordinario ricevimento fisico del pubblico allo sportello del Servizio Entrate è sospeso fino al 30 aprile; l’attività di informazione, assistenza e consulenza a favore di contribuenti e operatori del settore è svolta per telefono o per posta elettronica; detta attività è svolta allo sportello fisico solo in casi di effettiva necessità e  non differibilità, previo appuntamento telefonico, nei giorni di lunedì e giovedì dalle ore 09.00 alle ore 12.00 avendo cura di non ricevere nella medesima stanza più di una persona e di evitare lo stazionamento nell’atrio de I Quadrati di persone in attesa di essere ricevute”.