Home Bologna Fare cultura in lockdown: le iniziative non si fermano

Fare cultura in lockdown: le iniziative non si fermano

Fin dai primi giorni di lockdown le attività pubbliche si sono fermate ma quelle digitali hanno subito un gran incremento, portando qualcuno a temere anche per l’incolumità di internet stesso. Con l’evolversi infatti della pandemia e le restrizioni imposte a tutti i cittadini, sono sempre più le attività spuntate online: da corsi gratuiti ad allenamenti sportivi, dallo streaming video ai videogiochi gratis, passando per ebook e musica.

Introdotta fin da subito, l’iniziativa Solidarietà Digitale ha messo a disposizione dei cittadini alcuni servizi digitali come streaming, connessioni veloci, ebook e video, solitamente a pagamento. Sono moltissime le aziende che hanno aderito, fornendo sia software per il lavoro (per tutti coloro che si trovano a dover affrontare lo smart working) come quelli forniti da Cisco e Microsoft, sia abbonamenti e prove gratuite di libri e film per tutti i cittadini desiderosi di distrarsi in questo difficile momento.

Tra questi troviamo Infinity, il servizio di streaming on demand di Mediaset, che mette a disposizione i suoi contenuti gratuitamente, o DPlay, altra piattaforma di streaming che propone un mese gratuito, così come Tim Vision. Mese gratuito già disponibile sulla piattaforma di streaming più famosa al mondo, Netflix, che abbassa però la sua qualità video per far fronte a tutte le richieste. Il suo nuovo principale avversario, Disney+, offre solo una settimana gratis ma con un catalogo di tutto rispetto.

Non solo film e serie TV: anche l’editoria si è mossa per continuare a rifornire i lettori di riviste e libri, sia digitali sia cartacei. Da Mondadori a il Saggiatore, passando per editori indipendenti come Minimum Fax e Agenzia X, sono moltissimi i titoli di libri scaricabili gratuitamente o in offerta. Inoltre molte iniziative sono state introdotte dalle librerie indipendenti per garantire un servizio di consegna efficace per i libri fisici. Condé Nast, che raccoglie sotto di sé alcune delle migliori riviste al mondo, ha deciso di distribuire gratuitamente le copie digitali dei seguenti mensili o settimanali: Vogue, GQ, Wired, AD, La Cucina Italiana e Traveller.

Da poco è nato inoltre un nuovo portale, introdotto da personaggi dello spettacolo ma accessibile a tutti. Si chiama posso.it ed è un portale dove sia cittadini sia personaggi famosi mettono a disposizione le loro conoscenze, competenze e talenti da condividere con tutti quanti.

Questo momento difficile può essere quindi alleggerito da tutte queste attività, che ci fanno sentire più vicini e meno soli, oltre ché arricchire la nostra cultura personale. Certo, tutto ciò passa per internet, e proprio per questo molte compagnie hanno messo a disposizione giga gratis, mentre esistono anche strumenti per stabilizzare la connessione come le VPN disponibili anche per Smart TV per lo streaming video.

E mentre attendiamo che tutto torni alla normalità, vi invitiamo a consultare i siti ufficiali di solidarietà digitale e posso.it per un elenco completo delle attività disponibili!