Home Bologna Città metropolitana: 300.000 euro per la mobilità casa-lavoro di persone con disabilità

Città metropolitana: 300.000 euro per la mobilità casa-lavoro di persone con disabilità

La Città metropolitana di Bologna, capofila dei Distretti dell’area metropolitana, ha pubblicato un Avviso per l’assegnazione di contributi per favorire la mobilità casa-lavoro di persone in condizione di disabilità, che abbiano la necessità di servizi di trasporto personalizzato.

Il bando, che conta su quasi 300 mila euro di fondi regionali, è rivolto ai cittadini residenti nel territorio metropolitano di Bologna, che si trovino in una delle seguenti condizioni: persone con disabilità che sono state occupate nel corso del 2019 nell’ambito della L. 68/99 o della L. 482/68; persone con disabilità acquisita in costanza di rapporto di lavoro, inserite nell’aliquota d’obbligo.

Il contributo è destinato a rimborsare unicamente l’importo delle spese dichiarate dal richiedente nel 2019, fino a un limite massimo di 3.000 euro.
Le richieste di contributo potranno essere presentate da oggi, mercoledì 6 maggio, fino al 19 giugno 2020. È possibile scaricare la documentazione dal portale della Città metropolitana.

Da quest’anno, dopo un periodo in cui ogni distretto metropolitano pubblicava un proprio bando, si è tornati a una gestione amministrativa delle risorse che fa capo direttamente alla Città metropolitana, grazie all’approvazione di un accordo attuativo tra l’Ente e le Unioni dei Comuni.
La realizzazione di un unico bando permetterà maggiore omogeneità nell’erogazione dei benefici e consentirà di utilizzare in modo più efficiente i fondi.