I Carabinieri di Bologna hanno arrestato tre persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

    I primi due, un ventottenne e un ventiseienne, residenti a Bologna, sono stati arrestati dal Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri Bologna Centro, durante una perquisizione domiciliare resasi necessaria dopo che alcuni passanti, transitando in viale Carlo Pepoli, avevano sentito un forte odore di sostanze stupefacenti provenire dalla finestra di un appartamento.

    Il “fiuto” dei cittadini che hanno informato immediatamente i Carabinieri, è stato confermato dal blitz dei militari che dopo aver individuato l’appartamento, sono entrati per una perquisizione domiciliare. Questa ha consentito di recuperare una cinquantina di grammi di hashish, materiali per la pesatura e il confezionamento della droga e 14.160 euro in contanti.

    Il marocchino, invece, ventiduenne, senza fissa dimora, è stato arrestato dal Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna, al termine di un inseguimento ingaggiato con i militari che lo avevano visto aggirarsi con fare sospetto nei pressi di via Giacomo Matteotti. Raggiunto e perquisito, il giovane è stato trovato in possesso di una decina di grammi di cocaina, suddivida in dosi pronte alla vendita. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, i due italiani sono stati sottoposti agli arresti domiciliari e il marocchino in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.