Home Sassuolo La Delizia… a piccole dosi. “La Numerazione Civica Estense del 1786: Un...

La Delizia… a piccole dosi. “La Numerazione Civica Estense del 1786: Un nuovo catasto per una più equa ripartizione delle tasse”

Chi di noi non è stato incuriosito, passeggiando per le strade più antiche della nostra città, da quelle particolari tavolette alfanumeriche (con una lettera in alto e una cifra araba in basso) che somigliano ai nostri attuali numeri civici? Questo dodicesimo episodio de “La Delizia…a piccole dosi: storia e arte di Sassuolo” vuole proprio soffermarsi su questi particolari oggetti urbani, raccontandone la funzione e la storia.

Si tratta della numerazione civica estense promossa per volontà del duca Ercole III d’Este, nel 1786, al fine di instaurare un chiaro riferimento tra gli edifici della città e la loro relativa registrazione all’interno del catasto urbano, il cui impianto si voleva rinnovare per garantire una più equa ripartizione delle tasse e, conseguentemente, per un migliore sostentamento dei poveri del Ducato estense. Dunque un altro interessante episodio da non perdere, per aggiungere un altro piccolo tassello alla migliore conoscenza della storia della nostra città.