Home Bologna ‘En Plein Air’ la rassegna estiva dell’Orchestra Senzaspine

‘En Plein Air’ la rassegna estiva dell’Orchestra Senzaspine

Si chiama En Plein Air la rassegna dedicata al dialogo tra i musicisti e la città, che conta cinque appuntamenti, ogni martedì dal 7 luglio al 4 agosto alle ore 19, e che vedrà gli artisti dell’Orchestra Senzaspine — in molteplici formazioni — a riscoprire i giardini del Quartiere San Donato – San Vitale e del Quartiere Navile, con una proposta gratuita aperta alla cittadinanza.

«Un’orchestra è come una città, fatta di quartieri, piazze, strade e vicoli — afferma il Presidente dell’Associazione Senzaspine Tommaso Ussardi — ed è proprio l’insieme delle molteplicità a definirne l’identità. Salvaguardare la nostra identità oggi significa ripartire dalle diversità urbane di Bologna per ricucire insieme alla città e ai suoi cittadini i valori fondamentali dello stare insieme e ritrovare così la serenità e la bellezza di condividere quelle emozioni che solo la musica dal vivo può regalarci».

«Ed è per questo — continua il Vicepresidente dell’Associazione Senzaspine Matteo Parmeggiani — che abbiamo deciso di rimodulare la programmazione estiva del Festival SunDonato che avevamo progettato per la seconda edizione, permettendoci invece di riscoprire il repertorio da camera e di portarlo tra le persone, in pieno stile Senzaspine. Non sarà coinvolta dunque l’intera Orchestra, ma verranno valorizzati i migliori musicisti che abbiamo a disposizione, in repertori molto ampi che danno spazio alla musica classica e non solo!».

L’obiettivo è continuare il percorso intrapreso con la rassegna Classica da Mercato, che dal 2017 vede l’Orchestra Senzaspine nella sua casa, il Mercato Sonato, ad attualizzare e a trasformare il grande repertorio lirico e sinfonico in un elemento che entri a far parte della quotidianità delle persone.

Si partirà martedì 7 luglio con Vivaldi VS Piazzolla, un viaggio musicale dove le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi sono abbinate a Las Cuatro Estaciones Portenas di Astor Piazzolla ed eseguite dall’Orchestra d’archi Senzaspine diretta da Tommaso Ussardi. Solista il violinista Pietro Fabris. L’appuntamento sarà al Giardino Parker Lennon (via del Lavoro) che nella scorsa stagione ha ospitato il Festival Sun Donato, un motivo per l’Associazione Senzaspine di essere presente anche quest’anno e valorizzarne lo spazio — anche se con una dimensione ristretta a seguito della normativa post lockdown — e il concerto sarà inoltre l’occasione per festeggiare insieme al pubblico il suo settimo anno di attività.

Martedì 14 luglio nell’area pedonale di via Dossetti saranno protagonisti i Mahlerinetti, quartetto di clarinetti formato da Martina di Falco, Mariella Francia, Annalisa Meloni e Nicolas Palombarini, che giocheranno sul virtuosismo e sulla leggerezza musicale coinvolgendo il pubblico con pagine di compositori quali Leonard Bernstein, Eugène Bozza, Nikolay Rimsky-Korsakov, Antonín Dvořák, Ferenc Farkas, Maurice Ravel, Percy Grainger e Pablo de Sarasate.

Martedì 21 luglio al Giardino Madri Costituenti (tra via Tommaso Martelli e via Giuseppe Rivani) è la volta invece del Novensemble, ensemble da camera nato in seno all’Orchestra Senzaspine, che proporrà una commistione di generi, che vanno dalla musica classica a quella popolare, dal pop al rock e fino alle colonne sonore di grandi maestri come Nino Rota ed Ennio Morricone.

Nella magica atmosfera del Cortile del Casalone (via San Donato), martedì 28 luglio, si esibirà il BMC Trio, neo formazione composta da Niccolò Musmeci al violino, Başak Canseli Çifci al violoncello e Pietro Beltrani al pianoforte, che propongono una serata dedicata all’universo musicale del tango da Astor Piazzolla a José Bragato.

La rassegna chiuderà il 4 agosto nel Piazzale Rosa dei Venti (via della Cooperazione) con alcune delle Sonate a quattro di Rossini eseguite dal Quartetto Outis, nato con l’intento di valorizzare il repertorio cameristico italiano.

I concerti della rassegna En Plein Air sono ad ingresso libero e accessibili al pubblico nel rispetto delle misure di sicurezza previste dalle disposizioni di legge. Il pubblico dovrà presentarsi munito di mascherina e saranno messi a disposizione gel disinfettanti; al fine di garantire il necessario distanziamento interpersonale, i luoghi dei concerti sono capienza ridotta. In caso di maltempo i concerti saranno rimandati a data da destinarsi.

La rassegna fa parte di «Bologna Estate 2020», il cartellone estivo promosso e coordinato dal Comune di Bologna.