Home Bologna Morto a Bologna Roberto Finzi, storico dell’antisemitismo

Morto a Bologna Roberto Finzi, storico dell’antisemitismo

E morto a 79 anni l’ex docente e saggista Roberto Finzi, noto storico e studioso di antisemitismo. Docente di Storia delle discipline economiche, studioso dell’antisemitismo e dei pregiudizi razziali, per anni fu docente negli atenei di Bologna, Ferrara e Trieste.

***

Il Sindaco di Bologna, Virginio Merola, esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Finzi. Entrato in Università come assistente di Renato Zangheri, fu tra coloro che più studiò l’ambito di quelle disuguaglianze economiche e sociali su cui si misurarono a lungo la politica e le istituzioni bolognesi. “Il suo lavoro e i suoi studi – dichiara il sindaco – continueranno a illuminarci sul fronte della difesa dei diritti e nella lotta contro le sopraffazioni. Le mie condoglianze alla figlia Federica e alla nipote Sofia”.

Alle esequie parteciperà la consigliera comunale Simona Lembi in rappresentanza del Comune di Bologna. La figura del professor Finzi verrà ricordata nella prossima seduta del Consiglio comunale, lunedì 14 settembre.

***

“Un intellettuale prezioso, un uomo sempre profondamente impegnato in ambito sociale: lo rimpiangeremo”. Così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha espresso il cordoglio, anche a nome della Giunta regionale, per la scomparsa del professor Finzi.

“Con Roberto Finzi- ha aggiunto Bonaccini- se ne va una delle nostre menti più brillanti della nostra epoca. In particolare, i suoi studi sui pregiudizi razziali hanno dato un contributo intellettuale che non sarà dimenticato. Voglio esprimere le più sincere condoglianze alla famiglia”.