Home Bassa modenese Cooperativa Bilanciai inaugura il nuovo Polo Tecnologico

Cooperativa Bilanciai inaugura il nuovo Polo Tecnologico

Oltre 1,5 milioni di euro d’investimento per il completamento del nuovo Polo Tecnologico. Cooperativa Bilanciai continua ad investire e lo fa puntando su ricerca e innovazione con l’obiettivo di consolidare la propria posizione di leadership, a livello nazionale e internazionale, nella progettazione e realizzazione di strumenti di pesatura. Sintesi concreta di questo impegno è il nuovo Polo Tecnologico inaugurato oggi, giovedì 22 ottobre, nella storica sede di Campogalliano.

Si estende su una zona di 2800 metri quadrati ed ospita quattro divisioni strategiche. Il LAT, Laboratorio Accreditato di Taratura, il reparto dedicato alla fabbricazione di celle di carico – ogni anno ne vengono prodotte circa 25mila – lo spazio di assemblaggio dei terminali elettronici, che, insieme, costituiscono il luogo in cui nasce il “cervello” della maggior parte dei sistemi di pesatura di ultima generazione; completa il Polo il reparto AWI (Automatic  Weighing  Instruments), dove si fabbricano strumenti completamente automatici che misurano la massa di un prodotto senza l’intervento di operatore.

Insieme le quattro aree, in cui operano 32 persone (19 uomini e 13 donne), su un totale complessivo di 230 dipendenti nella sede di Campogalliano, rappresentano un unicum a livello mondiale: un concentrato di tecnologia, valorizzato da una grande esperienza professionale, che continua a rafforzarsi e che ha permesso a Cooperativa Bilanciai di consolidare le proprie posizioni sul mercato dei sistemi di pesatura e di essere, negli anni 90, tra i pionieri nel passaggio, epocale per il settore, dai sistemi analogici a quelli totalmente digitali, ed ora, punto di riferimento del mercato per capacità d’innovare, flessibilità e versatilità. L’azienda vanta una presenza capillare in tutto il mondo attraverso consociate e tramite una vasta rete di distributori. Cooperativa Bilanciai è attiva in numerosi ambiti, dal settore dei trasporti a quello delle cave, dal petrolchimico al siderurgico, dal food all’agricoltura sino ai rifiuti e all’impiantistica. Una presenza molto diversificata che ha permesso alla cooperativa di Campogalliano di distinguersi per la realizzazione di sistemi che consentono, con la stessa precisione, di pesare i componenti di una ricetta galenica o dei vagoni ferroviari. Tra le curiosità anche la pesatura di un elefante, la taratura di uno strumento per pesare gli orsi presenti in un parco in Canada, ma anche la messa a punto di un sistema che consente di individuare il baricentro di un motore di una Formula 1 e la creazione di un apparato che in tempo reale ci dice come cambia il peso delle gomme di un’automobile durante una competizione.