Home Appennino Bolognese Sasso Marconi: il Sindaco in merito ai nuovi casi di positività al...

Sasso Marconi: il Sindaco in merito ai nuovi casi di positività al Coronavirus a Villa Teresa

Il sindaco di Sasso Marconi, Roberto Parmeggiani fa il punto della situazione sulla casa di riposo “Villa Teresa” di Sasso Marconi, dove si sono registrati nuovi casi di positività al Covid-19.

“Siamo stati informati dall’Azienda USL di Bologna che all’interno della casa di riposo “Villa Teresa” si sono verificati nuovi casi di positività al Coronavirus: in particolare, sarebbero 10 gli ospiti risultati positivi dopo i tamponi di controllo svolti nei giorni scorsi (tre di loro sono già ricoverati in ospedale).

AUSL fa sapere che all’interno della struttura sono state messe in atto le misure necessarie per garantire agli ospiti la maggior protezione da un possibile contagio, utilizzando le stanze singole per l’isolamento delle persone sintomatiche e dei primi casi di positività, e che la situazione clinica degli anziani ospitati a Villa Teresa viene costantemente monitorata in collaborazione con i medici specialisti (Geriatra, Infettivologo, Medico di Igiene Pubblica).

A Villa Teresa, una delle strutture residenziali per anziani più colpite dal Coronavirus la scorsa primavera, si trovano attualmente 70 ospiti. Nelle giornate di venerdì 23 e sabato 24 ottobre verranno eseguiti nuovi tamponi a tutti gli ospiti e al personale sanitario della struttura”.

“Siamo molto preoccupati per quanto sta accadendo a Villa Teresa”, dice il primo cittadino di Sasso Marconi. “AUSL è intervenuta predisponendo le misure di sicurezza e protezione utili a contenere la diffusione del contagio e ci aggiorna costantemente sull’evoluzione della situazione, ma non nascondo la mia preoccupazione: dobbiamo fare tutto il possibile perché non si ripeta quanto accaduto qualche mese fa, scongiurando conseguenze più gravi. Il riproporsi di una situazione di criticità all’interno della struttura pone però degli interrogativi e mi induce a chiedere che vengano individuate le cause di questa seconda ondata di contagi: credo sia doveroso, anche nei confronti delle famiglie degli ospiti, capire cosa sta succedendo e trovare le soluzioni adeguate alla tutela degli anziani ospitati a Villa Teresa”.