Home Bologna Bologna, 39enne in manette per maltrattamenti contro familiari, lesioni personali e resistenza...

Bologna, 39enne in manette per maltrattamenti contro familiari, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno arrestato un 39enne ucraino per maltrattamenti contro familiari o conviventi, lesioni personali e resistenza a un pubblico ufficiale. E’ successo questa notte, quando la Centrale del Numero Unico di Emergenza 112 ha ricevuto la telefonata di una donna residente in Bolognina, che chiedeva aiuto, perché il marito, ubriaco l’aveva picchiata. All’arrivo dei Carabinieri, l’uomo ha cercato di aggredirli per allontanarli, ma non ci è riuscito ed è finito in manette. La donna, in preda al panico e ferita è stata soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso.

Raggiunta dai militari, la malcapitata ha raccontato piangendo una storia triste, iniziata nel 2011, quando aveva conosciuto il 39enne, un uomo che sin da subito aveva mostrato la sua predisposizione alla violenza domestica, soprattutto ogni volta che rientrava a casa, dopo aver trascorso la serata a ubriacarsi nei locali di zona. Dopo nove anni d’insulti, calci e pugni, la donna si è finalmente decisa a chiedere aiuto all’Arma dei Carabinieri, il cui personale militare è specializzato e continuamente aggiornato nella trattazione dei reati contro la persona e in particolare di quelli commessi contro i cosiddetti “soggetti deboli”, consumati in ambito familiare, nei confronti di donne e minori. Su di disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 39enne ucraino è finito in carcere.