Home Appennino Bolognese La Fiera del Lavoro del Distretto di San Lazzaro diventa online

La Fiera del Lavoro del Distretto di San Lazzaro diventa online

In ottemperanza del Dpcm del 24 ottobre 2020, che sospende le attività fieristiche e convegnistiche dal vivo, la Fiera del Lavoro del Distretto di San Lazzaro si sposta online per garantire un contatto diretto tra disoccupati, inoccupati, giovani in cerca di primo impiego e le imprese del territorio in cerca di personale qualificato o da formare.

I Comuni del Distretto (San Lazzaro di Savena, Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Ozzano, Pianoro) hanno fatto fronte comune per mantenere l’appuntamento, già rinviato all’inizio del 2020, e renderlo completamente fruibile online, per dare un sostegno concreto alle aziende in cerca di personale e alle tante persone alla ricerca di un impiego in questo momento di forte criticità per tutto il mondo del lavoro.

Sul sito del Comune di San Lazzaro sono disponibili le informazioni, i contatti e le posizioni aperte per ciascuna azienda partecipante, che svolgerà i colloqui online, sempre nella giornata del 6 novembre 2020. Durante la stessa giornata, in Mediateca (via Caselle 22, San Lazzaro di Savena), saranno inoltre disponibili postazioni telematiche per i candidati che hanno necessità di un pc o una connessione internet per svolgere i colloqui (prenotazione obbligatoria scrivendo a informagiovani@comune.sanlazzaro.bo.it).

“In questo momento di emergenza sanitaria e di estrema difficoltà per tutto il mondo del lavoro – spiega Isabella Conti, Sindaca di San Lazzaro, Comune capofila del Distretto – abbiamo voluto dare un segnale forte alle imprese e alle tante persone alla ricerca di un impiego: le Istituzioni ci sono e continueranno a fare il possibile per sostenere le eccellenze dei nostri territori, nonché agevolare l’incontro di domanda e offerta e il rilancio della nostra economia. Non possiamo permetterci che all’allarme sanitario vada ad aggiungersi anche quello occupazionale, che già sta mettendo in ginocchio interi settori economici e categorie particolarmente a rischio, come i giovani, le donne e i lavoratori precari. Il lavoro dà dignità, indipendenza, futuro, oggi più che mai, ed è motore imprescindibile della ripartenza del nostro Paese”.

“Mai come quest’anno è fondamentale che noi Amministratori concretamente attuiamo politiche a tutela di tutti coloro che hanno perso il lavoro e/o che lo stanno cercando – aggiunge Barbara Panzacchi, Sindaca di Monghidoro e Presidente dell’Unione Savena-Idice –. La crisi sanitaria è divenuta crisi economica: si acuiranno le disuguaglianze e vi sono molti rischi di espulsione dal mercato del lavoro, soprattutto per le donne, i giovani, gli ultracinquantenni ed i lavoratori meno tutelati, tra cui autonomi e collaboratori occasionali. Dobbiamo intensificare l’impegno per operare, a livello territoriale, strategie di rilancio di economie a vocazione locale e per cercare fattivamente di riuscire a mettere in collegamento domanda ed offerta di lavoro, come faremo con la Fiera del Lavoro; solo così operando possiamo cercare di combattere anche il ‘virus’ della disoccupazione”.

Confermato anche Cercare lavoro 4.0, il percorso formativo a cura di Maximus, che si terrà il 10, 12 e 17 novembre, dalle 17.00 alle 19.00, ovviamente online. Tre giornate dedicate alle tendenze del mercato lavorativo, al networking e alla web reputation, tematiche fondamentali per aggiornare le proprie competenze ai continui cambiamenti del mondo del lavoro. Informazioni e iscrizioni: informagiovani@comune.sanlazzaro.bo.it