Home Appennino Bolognese Ripoli: terminati i primi interventi di riqualificazione

Ripoli: terminati i primi interventi di riqualificazione

La scorsa settimana sono terminati i primi due interventi di riqualificazione messi in campo dall’Amministrazione comunale per definire la nuova immagine di Ripoli, mandando definitivamente in soffitta i problemi legati ai lavori connessi alla Variante di Valico.

Questi interventi rientrano in un più ampio disegno di rigenerazione urbana della frazione di Ripoli che prevede una serie di interventi di riqualificazione nelle piazze e nelle strade per migliorare la vivibilità, l’accessibilità e la qualità dello spazio pubblico, oltre che una corretta valorizzazione del territorio, mediante azioni strategiche, frutto di un percorso partecipato con i cittadini, che ha consentito di raccogliere considerazioni e proposte per riqualificare la frazione.

Il progetto partecipato propedeutico alla progettazione si è sviluppato intorno all’idea di comunità che ritrova i suoi valori aggregativi negli spazi aperti e di incontro, il progetto esalta infatti l’asse di connessione tra la Chiesa e l’antico Borgo delle Serrucce, creando una successione di ambiti aperti con differenti caratteri e funzioni.

Fino a poche settimane fa erano quattro i lavori in corso dentro la frazione, il cui costo complessivo è di circa 1,5 milioni di euro: la riqualificazione della piazza e del parcheggio lungo via Vittime Rapido 904, la sistemazione di via Santa Maria Maddalena, la riqualificazione della piazza in via Cà di Sotto e la realizzazione del grande parco urbano posto tra via Serrucce e via Cà di Sasso.

Oggi i primi due sono terminati mentre per gli altri occorrerà aspettare ancora, ma la loro ultimazione è comunque prevista per la tarda primavera, quando si potrà tornare ad essere liberi di affollare proprio piazze e parchi, che, per allora, a Ripoli, saranno anche nuovi.

La completa riqualificazione della piazza con annesso parcheggio in via Vittime Rapido 904 e la sistemazione dei percorsi pedonali lungo via Santa Maria Maddalena sono le opere più visibili perché trovandosi lungo la direttrice principale del paese sono quotidianamente attraversate non solo dagli abitanti del paese bensì da tutti i cittadini del Comune che si recano presso la stazione dei treni, aspetto questo che accresce la qualità di tutto il Comune. Questi due primi interventi  rappresentano, inoltre, un segno di attenzione per le attività commerciali del centro del paese, che tanto hanno dovuto faticare in questi mesi di forzate chiusure e che, con la prossima riapertura, potranno usufruire di spazi completamente nuovi e di qualità.

«La riqualificazione di Ripoli è un’altra delle nostre priorità di mandato che si sta completando» spiega il primo cittadino Alessandro Santoni «Era anche una delle più complesse, vista la necessità di risorse che occorrevano e la delicatezza nella individuazione delle soluzioni da mettere in campo, in modo da ottenere maggiore condivisione possibile. Grazie ad un duro lavoro abbiamo superato entrambe le difficoltà. Da non sottovalutare era il secondo aspetto: si veniva infatti da un periodo nel quale gli interventi si pensavano senza ascoltare la cittadinanza, e questo nel tempo aveva creato anche una frattura interna al paese; noi abbiamo fatto l’opposto avviando proprio con le persone di Ripoli un percorso partecipato che ci ha dato modo di ridisegnare assieme la nuova immagine di Ripoli, ed al contempo di rinsaldare proprio quei rapporti e quelle relazioni all’interno di un paese importante che, grazie alla forza dei suoi abitanti ed a questi interventi, si prepara ad affrontare con ancora più forza il futuro, e lo fa volendo giocare un ruolo da protagonista.»