Home Bologna Laurea di medicina in inglese: l’Università di Bologna è la più gettonata

Laurea di medicina in inglese: l’Università di Bologna è la più gettonata





L’Università di Bologna continua ad essere la più gettonata da coloro che intendono iscriversi al corso di Laurea in medicina e chirurgia in lingua inglese. Nel 2020 ha infatti superato la Statale di Milano e la Sapienza di Roma, contando più di 1.300 iscritti dopo il superamento dell’IMAT, il test d’ingresso nazionale. Anche quest’anno sembra saranno diversi coloro che proveranno ad entrare in questa università, ma ormai non è più un segreto: riuscire a superare l’esame d’ingresso non è per nulla semplice.

Il MIUR ha stabilito che l’IMAT quest’anno si terrà il 9 settembre: rimangono dunque pochi mesi per prepararsi al test d’ingresso al corso di laurea di medicina in inglese. Vediamo prima di tutto quali sono i requisiti necessari e come avere maggiori possibilità di superarlo.

Come prepararsi al test di medicina in inglese

Innanzitutto, coloro che intendono iscriversi al corso di laurea di medicina e chirurgia in lingua inglese devono sostenere l’IMAT (International Medical Admission Test) che nel 2021 si terrà il 9 settembre in tutta Italia. I fortunati che riusciranno a passare l’esame, potranno scegliere l’ateneo al quale iscriversi e frequentare l’università a partire da ottobre. Va detto che spesso questa è un’opzione di ripiego, scelta da coloro che non sono riusciti a superare il test d’ingresso per la facoltà di medicina tradizionale e allora provano questa alternativa. Attenzione, però: lo stesso esame è completamente in lingua inglese ed il primo requisito necessario dunque è la conoscenza approfondita della lingua.

Iscriversi ad un corso di inglese

Nella maggior parte dei casi, gli studenti che sostengono l’IMAT a Bologna hanno seguito preventivamente un corso di inglese proprio perché è praticamente impossibile passare l’esame senza conoscere in modo approfondito la lingua. Conviene dunque iscriversi ad una buona scuola di inglese a Bologna scegliendone una come MyES, che offre percorsi specifici per raggiungere i propri obiettivi. Non basta infatti sapere la lingua: bisogna anche conoscere i termini specialistici dell’ambito medico per avere chance di superare il test d’ingresso.

Leggere attentamente il bando

Entro giugno verrà pubblicato il bando ufficiale ed è importante leggerlo con molta attenzione perché contiene informazioni indispensabili per prepararsi adeguatamente all’esame. Vengono infatti specificati gli argomenti da studiare, oltre ad altri dettagli come scadenze e modalità di iscrizione alla prova. Leggere il bando è dunque fondamentale per sapere quali tematiche approfondire in modo più specifico.

Non sottovalutare la cultura generale

Solitamente, nell’IMAT confluiscono quesiti specifici su determinate materie, che sono la matematica, la biologia, la fisica e la chimica. Bisogna però fare attenzione, perché all’interno del test si trovano anche diverse domande di cultura generale e di ragionamento logico che possono compromettere l’esito dell’intero esame. Conviene dunque non limitarsi a studiare le discipline scientifiche, ma allenarsi con dei test attitudinali che prevedano anche quesiti di cultura generale e di ragionamento logico. Capita spesso che studenti preparatissimi non riescano a superare il test d’ingresso proprio per via di queste domande, che mettono spesso in crisi ma che hanno valore proprio come tutte le altre. Attenzione dunque a non sottovalutarle.