Home Bassa modenese Insediamento nuovo Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi a Campogalliano

Insediamento nuovo Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi a Campogalliano





Si terrà in Municipio, sabato 8 maggio, ore 10.30, in presenza della sindaca Paola Guerzoni e della Giunta, la cerimonia di insediamento del  nuovo Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi di Campogalliano. L’ organo, istituito in Comune già dal 1999, rappresenta la comunità locale degli studenti frequentanti le classi quarte e quinte della scuola primaria e le classi prime e seconde della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco.

“Il Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi è stato un preciso punto della nostra campagna elettorale – commenta Luisa Zaccarelli, assessore con delega alla Coesione sociale e Legalità – volevamo riportare i ragazzi al centro della Polis di cui il Consiglio comunale, nella sua pluralità civica e democratica, è tra le massime espressioni. Vogliamo tenere aperte le porte del “Palazzo” per far tornare i giovani dentro alle questioni amministrative, ascoltandoli, interpellandoli, perché riguarda il paese del loro futuro. Sabato si dà avvio ufficialmente a un lavoro iniziato già due anni fa che ha visto collaborare Comune, scuola, educatori al fine di far comprendere ai ragazzi cos’è il Consiglio comunale, come funziona e come lavora. È importante che già da ora questi ragazzi sentano, da protagonisti, le istituzioni come parte della loro vita”.

Il Consiglio, composto da 13 consiglieri, è stato eletto a marzo tramite regolari elezioni tra gli studenti delle scuole e ha un mandato di durata biennale. L’ Assemblea eletta ha funzione consultiva e propositiva in diverse materie, tra le quali scuola, inclusione, legalità e ambiente. Le decisioni prese dal Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi, tramite proposte o pareri, sono sottoposte all’Amministrazione comunale la quale dovrà formulare risposta scritta o verbale, entro 60 giorni, su problemi o istanze espressi, illustrando le modalità su eventuali risoluzioni. In occasione della cerimonia di sabato, in Sala Consiglio, verrà eletto tra i consiglieri, a scrutinio segreto, il sindaco dei bambini e dei ragazzi chiamato a giurare il suo impegno sulla Costituzione. Il sindaco rappresenta il Consiglio e ha il compito di convocare le sedute stabilendo gli ordini del giorno.

“Questa è una grande opportunità per noi amministratori – dichiara Daniela Tebasti, vicesindaca con delega alle Politiche scolastiche – perché ci permette di ascoltare i bisogni e i sogni dei più piccoli. Allo stesso tempo, è un importante investimento sul futuro della comunità poiché riguarda la formazione di cittadini più responsabili. Grazie a questo strumento, i giovanissimi consiglieri potranno sperimentare, e condividere con i loro compagni, una partecipazione attiva e consapevole alla vita del territorio”.

Il Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi è un progetto dell’ufficio Politiche giovanili del Comune, curato dalla cooperativa Accento e coordinato dall’educatrice Sara Morandi.

 

Articolo precedenteTeatro, musica, danza e circo dall’Emilia-Romagna al mondo, cinque progetti selezionati dal Ministero per l’edizione 2021 di Boarding Pass Plus
Articolo successivoL’assessore regionale Mammi ha incontrato a Modena le associazioni agricole e cooperative