Nonostante una partecipazione non così numerosa come altre occasione a causa degli effetti della pandemia, sono stati molto buoni i risultati degli atleti emiliano romagnoli che hanno partecipato a Villafranca in provincia di Verona ai Campionati italiani paralimpici di scherma. Ben tre ori, un argento e tre bronzi il bottino, senza considerare i piazzamenti fuori dal podio.

Se per infortunio non ha potuto partecipare Emanuele Lambertini per difendere il suo titolo, ma ora sta meglio e sta preparando le paralimpiadi di Tokyo, gli ori sono arrivati per la Zinella scherma di San Lazzaro da Rossella Placuzzi nella spada Cat. C, quindi nella spada maschile cat. C con Leonardo Rigo che si è aggiudicato anche l’argento nel fioretto. Per la spada femminile cat. A la vittoria è andata alla rubierese Veronica Martini del club Scherma Koala di Reggio Emilia. Due i bronzi per Matteo Addesso della Zinella nella spada maschile cat. C e nel fioretto cat. C e una per Nicola D’Ambra  dell’Officina della scherma (Re) nella sciabola maschile cat. B.

Di rilievo anche i quinti posti di Simone Rabitti del club Koala nella spada cat. C e della compagna di squadra Veronica martini nella sciabola Cat. A. Quindi da segnalare il decimo posto di Lorenzo Sanchini del circolo della spada di Rimin i  nella spada Cat. C.

 

Articolo precedenteFascia 12-19 anni: da lunedì 7 via alle prenotazioni per la vaccinazione anti-Covid
Articolo successivoTrenta volontari per “Puliamo Vezzano”. Raccolti 16 sacchi di rifiuti