Emporio partecipativo Carpi: la Cisl condivide il progetto






    «Condividiamo pienamente questa iniziativa di imprenditorialità sociale che si fonda sull’economia circolare e la solidarietà – dichiara Claudio Mattiello, responsabile Cisl Emilia Centrale per la zona Carpi-Correggio – Apprezziamo, in particolare, che l’emporio partecipativo consenta al cittadino in difficoltà economica di evitare l’imbarazzo di chiedere aiuto.

    È positivo anche il fatto che “Cinquepani” reinvesta gli utili in carte prepagate e/o sconti per le famiglie più fragili, allargando il progetto “Carpi non spreca”.

    Di questa iniziativa ci piace il riconoscimento di pari dignità che – conclude il sindacalista Cisl – mette sullo stesso piano il cittadino che fa acquisti e quello che riceve aiuto».






    Articolo precedenteVertenza MEMO di Gaggio Montano: raggiunta l’intesa per l’utilizzo degli ammortizzatori sociali e il diritto alla ricollocazione dei lavoratori
    Articolo successivoGuida turistica abusiva smascherata a Bologna dalla Polizia Locale