Home Appuntamenti ‘In Centro c’è…’: tra estate e autunno iniziative di riqualificazione sociale ed...

‘In Centro c’è…’: tra estate e autunno iniziative di riqualificazione sociale ed intrattenimento nel centro storico di Reggio Emilia





E’ un cartellone speciale, oggi si direbbe sperimentale, innovativo e smart, quello che l’Amministrazione comunale propone – dalla mezza estate agli esordi dell’autunno – per ricostruire legami, ritrovare i sentieri di una vita più serena e conviviale, far riscoprire e apprezzare angoli un po’ desueti o non frequentati come altri ma non per questo di minor bellezza e accoglienza, a beneficio delle persone – famiglie, bambini e giovani in particolare – e delle attività produttive, commerciali soprattutto, di quelle stesse zone del centro storico di Reggio Emilia.

Un cartellone che vuol far vivere gli spazi e farli vivere con la vita di chi è invitato a frequentarli, trasformandoli, reimmaginandoli e vestendoli di un abito nuovo.

Un cartellone di iniziative e appuntamenti diffusi e ‘leggeri’, per un tempo più slow e normale, dove è appagabile il desiderio di incontrarsi, chiacchierare e assistere a uno spettacolo o a una lettura, bere e mangiare qualcosa di buono, tipico del buon vivere enogastronomico reggiano ed emiliano, fatto sul posto o anche portato da casa.

Un cartellone attento ai temi ambientali, sia per la scelta dei materiali eco sostenibili – è il caso degli allestimenti in piazza della Vittoria, certificati dalla Rete ‘Ambiente e Salute’ di Legambiente – sia perché quei luoghi si raggiungono a piedi o in bicicletta.

Un cartellone rigoroso, in tema di distanziamenti, prenotazioni agli appuntamenti e controlli.

‘Incontriamoci in Centro’, è l’invito, perché ‘in Centro c’è… ’: un’operazione di rigenerazione urbana, sociale ed economica, avvertita come utile e necessaria in questi tempi difficili e incerti.

I luoghi di incontro prescelti sono piazza della Vittoria, il parco del Popolo, piazza San Prospero, via Roma e, per concludere, un Tramonto DiVino, perché Reggio Emilia è stata individuata dalla Regione Emilia-Romagna fra le città di valorizzazione del ‘nettare degli dei’ di origine controllata.

Vi si troveranno allestimenti temporanei che trasformeranno gli spazi in salotti a cielo aperto e faranno dialogare le attività culturali con quelle ricreative. Un invito a riscoprire la città, a farlo in modo semplice e rispettoso dell’ambiente, esplorandola con una mobilità soft.

Le iniziative vengono accompagnate da una campagna di comunicazione, in cui la città si ‘ripresenta’ con lo slogan ‘Piacere, Reggio Emilia’ e che, con foto dei luoghi di incontro, rimette il cuore della città al centro, come spazio prescelto per incontrarsi, socializzare, dedicarsi agli acquisti e stare bene con gli altri: In Centro c’è.

 

HANNO DETTO – “Quello che è stato costruito è un ‘prototipo’ di vita collettiva e di incontro in alcuni spazi del nostro centro storico. Le modalità sono nuove, informali, in grado di avvicinare un pubblico eterogeneo, con interessi diversi e accomunato dalla voglia di stare insieme, in una dimensione famigliare e amicale, oltre che in una dimensione di sostenibilità e attenzione all’ambiente. Lo sperimentiamo con fiducia, sia perché prevediamo di riproporlo in futuro, sia perché è un’occasione importante di portare ‘occupazione pacifica’ e vitalità in luoghi meno frequentati del centro. Un grazie a chi ha a lavorato al progetto e a chi lo ha sostenuto, a cominciare da associazioni di categoria sponsor”, ha detto il sindaco Luca Vecchi presentando il cartellone ai media.

“Dietro a questa proposta – ha spiegato l’assessora alla Valorizzazione del centro storico e al Commercio, Mariafrancesca Sidoli – c’è un’idea di centro storico, che si sta sempre più affermando nelle città e a cui anche Reggio Emilia sta lavorando con crescente attenzione: un luogo inteso non solo quale polo commerciale, vocazione pure importante, ma anche come luogo in cui vivono e vengono giustamente considerati anche gli altri abitanti e frequentatori – residenti, lavoratori e studenti – e le altre funzioni esistenti. Questa identità articolata, e a volte complessa, va riconosciuta, affinché il Centro viva pienamente e sia pienamente città. Inevitabile, perciò, costruire un cartellone di eventi che si inserisca con semplicità nella vita quotidiana delle persone, basato sull’intrattenimento, sulla convivialità, sul dialogo, sull’incontro, con iniziative intelligenti e non invadenti.

“Nella scelta dei luoghi – ha aggiunto l’assessora – abbiamo puntato su quelli un po’ più fragili, perché crediamo che abbiano forti possibilità di crescita sociale e commerciale. Avrete notato che, in diverse zone del Centro, l’Amministrazione è impegnata nella creazione di aree riservate ai pedoni, a misura di famiglie e bambini: così gli spazi ottenuti, dotati di arredi urbani e panchine, vengono restituiti all’incontro, a iniziative culturali soft e a momenti conviviali anche spontanei e proposti da gruppi e associazioni. Considerati i risultati e gli apprezzamenti suscitati da queste scelte, riteniamo che questa sia una strada percorribile per il centro storico di Reggio Emilia, che si ripresenta, anche grazie a questo nuovo cartellone, in una veste e in una prospettiva nuove”.

La dirigente del Servizio Attività produttive del Comune, Lorena Belli, ha presentato i dettagli del nuovo cartellone e sottolineato sia la necessità di prenotazione per partecipare agli appuntamenti, sia le misure di prevenzione pandemica che saranno osservate durante gli appuntamenti.

 

L’AGENDA – Tutto inizia domani, giovedì 22 luglio, con la creazione di un’area di incontro in piazza della Vittoria, lungo il lato adiacente al parco del Popolo, con cibo da asporto all’aperto e microeventi che in questo spazio si succederanno: dalla presentazione di libri alle degustazioni di prodotti tipici.

Lo spazio di piazza della Vittoria – scoperta di recente e apprezzata sede del mercato settimanale – sarà controllato e gestito, così come previsto dalla normativa Covid, e trasformerà quest’area in un Salotto sotto le stelle. L’area ristoro sarà attiva in piazza della Vittoria, da qui a settembre, nelle seguenti serate: 22 e 29 luglio, 4 e 25 agosto, primo e 15 settembre.

Ci sarà un sito su cui poter prenotare i posti (www.centroreggioemilia.it), questo faciliterà le operazioni di controllo e gestione degli accessi.

Durante alcuni week end tra fine luglio e settembre, sempre nell’area del parco del Popolo, approderanno piccoli truck di produzioni tipiche locali, con tanto di distese controllate e gestite. Saranno poco meno di una decina, dalle dimensioni molto contenute e non impattanti sul contesto urbano, che daranno vita, con gli arredi che le accompagneranno, ad un piccolo Giardino del gusto collocato in uno degli spazi verdi più suggestivi del centro storico, a fianco del teatro Valli. La scelta di portare luce e gente in questa area, testimonia la volontà dell’Amministrazione di renderla uno spazio accogliente, fruibile e animato. L’obiettivo è permettere alle persone di godere della bellezza del parco con attività poco impattanti e soprattutto rispettose del verde.

Tutti gli arredi che verranno collocati privilegeranno soluzioni neutre per integrarsi al meglio con i contesti architettonici da cui sono circondati. Il tutto è improntato alla sostenibilità ambientale, non solo per i materiali utilizzati, ma anche per le modalità di trasporto e montaggio degli arredi (prevalentemente mezzi elettrici). Gli spazi saranno poi ingentiliti dalla presenza di piante e luci a led, che da una parte ne mitigheranno ulteriormente l’impatto, e dall’altra saranno utili a creare atmosfera.

L’appuntamento con il Giardino del gusto è per i weekend del 30, 31 luglio e primo agosto; 27, 28 e 29 agosto, e 17, 18 e 19 settembre.

In piazza San Prospero, abitata dalle tante distese dei locali che vi si affacciano, il 28 luglio e il 28 agosto sarà creato un Piccolo laboratorio di filosofia e letteratura per adulti e bambini: un salottino itinerante, con tanto di rotelle, che si sposterà tra le distese, dialogando con coloro che abitualmente frequentano la piazza e con un occhio di riguardo a bambini e famiglie.

Un modo discreto di giocare con le parole, guardandosi, e ricominciare a riflettere insieme. Un’occasione per riprendere confidenza con la socialità, l’ascolto e il confronto, così fortemente sacrificate in questo periodo di limitazioni legate alla pandemia.

In via Roma il 18 settembre appuntamento con un Evento ecosostenibile, caratterizzato da una singolare Caccia al tesoro e da attività collocate lungo la via e nelle due piazze lungo la strada, sempre con lo stesso intento di favorire una ritrovata socialità e la voglia di stare negli spazi aperti. Un appuntamento che vedrà il coinvolgimento di comitati di cittadini e commercianti che su questa via vivono e lavorano, da tempo impegnati nelle attività di animazione.

A questa prima serie di eventi si collega anche l’organizzazione di Passeggiate in Centro storico. Compariranno a terra sticker con informazione e Qr Code che parleranno della storia dei luoghi, tra verità e leggenda, accompagnando i visitatori con un racconto di viaggio nel cuore della città.

Il programma, le informazioni, gli itinerari e le curiosità saranno tutti sul sito www.centroreggioemilia.it

‘Piacere Reggio Emilia’ è una iniziativa promossa dal Comune di Reggio Emilia nell’ambito del Progetto di Valorizzazione commerciale C’entro Reggio Emilia con il contributo della Regione Emilia-Romagna e con il sostegno delle Associazioni del tavolo di coordinamento del commercio. Gli eventi sono organizzati da Kaiti expansion. Si ringrazia GRUPPO IREN in qualità di main sponsor e le aziende Autozatti, Mecart, Grissin Bon per il supporto alla realizzione del cartellone.

 

GIAREDA, TRAMONTO DI-VINO E SOLIDARIETÀ – Il cartellone si conclude verso l’autunno fra tradizione, tipicità e solidarietà.

Dal 4 all’8 settembre torna la Giareda, Sagra di Reggio Emilia, lungo corso Garibaldi con mercato e prodotti tipici.

E l’enogastronomia della food valley italiana si racconta e si fa apprezzare, in particolare nel vino, con la tappa reggiana di ‘Tramonto DiVino’, il road show regionale che quest’anno tocca anche Reggio Emilia. Mercoledì 8 settembre i vignaioli eccellenti dell’Emilia saranno premiati in Sala del Tricolore e alla premiazione seguirà in piazza Martiri del 7 Luglio una degustazione ‘seduta’ dei vini emiliani accompagnati dai piatti che usciranno dalle mani di chef del territorio.

L’11 settembre infine si apre la mostra diffusa nel Centro storico, che ha come protagonista ‘Una bambola dal grande cuore’, iniziativa benefica promossa dall’associazione  ‘Vittorio Lodini per la Ricerca in Chirurgia’, con le associazioni Aibat, Ammi, Andos, Il Giorno Dopo, Senonaltro, che culminerà con una raccolta fondi da destinare alla ricerca oncologica dell’Ausl Irccs di Reggio Emilia.

Un progetto che ha visto la partecipazione di centinaia di persone nella creazione artistica di bambole (oltre un migliaio), che compariranno nelle vetrine dei negozi, tracciando un vero e proprio percorso lungo le vie del centro storico, creazioni artistiche che il 16 di ottobre verranno messe in vendita nel corso di un evento organizzato in piazza Prampolini.

 

 

 

 

Articolo precedenteA Modena accordo tra Comune e Questura per salvare il nido Pantera Azzurra
Articolo successivoRse, a Milano area sperimentale per studi su ricarica elettrica