Home Reggio Emilia In Taxi e Ncc con i Buoni viaggio erogati dal Comune di...

In Taxi e Ncc con i Buoni viaggio erogati dal Comune di Reggio, per persone disabili, gravemente ammalate, in stato di necessità economica o di bisogno





Un pacchetto di 265.199 euro è reso disponibile dal Comune di Reggio Emilia – sulla base del Decreto Rilancio del 2020 – per l’emissione di Buoni di viaggio collegati a Taxi e Ncc (Noleggio di auto con conducente), sulla base di una convenzione fra lo stesso ente e gli operatori del settore, definita grazie anche alla partecipazione al progetto della Agenzia per la Mobilità di Reggio Emilia.

La nuova azione – una misura di welfare connessa alla mobilità – è rivolta a persone residenti nel comune di Reggio Emilia, che siano disabili, con ridotta capacità motoria, in stato di malattia grave, di età uguale o superiore a 70 anni, oppure a nuclei famigliari in stato di difficoltà economica per conseguenze della pandemia, o ancora a persone in stato di bisogno perché devono recarsi a un punto di vaccinazione anti-Covid fuori comune, sono donne in stato di gravidanza, lavoratrici in fascia notturna, personale sanitario e sociosanitario in tragitto casa-lavoro o studenti nel percorso casa-scuola.

 

HANNO DETTO – “Si tratta di un’agevolazione sul piano economico-sociale e di una opportunità in più per stimolare una mobilità diversificata – ha detto l’assessora alle Politiche per la Mobilità, Carlotta Bonvicini – Con questa misura infatti da una parte sostiene la ripresa del settore del trasporto pubblico non di linea a sua volta toccato dalle ‘chiusure’ e limitazioni della pandemia, dall’altra consente, stanti le misure di contenimento adottate per fronteggiare la stessa emergenza epidemiologica, una maggiore distribuzione degli utenti del trasporto pubblico. Siamo lieti che si sia raggiunto un accordo su questo tema, a beneficio di tutti”.

“Il Governo ha assegnato una quantità di risorse non secondaria a questo progetto e ha individuato una serie di categorie aventi diritto – ha detto l’assessore a Welfare e Bilancio, Daniele Marchi – L’Amministrazione comunale, grazie a questo accordo con i soggetti operatori dei servizi Taxi e Ncc, ha esteso le tipologie delle persone fragili che possono accedere all’agevolazione, ampliando il più possibile la platea dei cittadini beneficiari. Il lavoro del tavolo di concertazione ha quindi costruito un esito ulteriormente positivo per gli utenti. Non si esclude che il fondo disponibile, una volta esaurito, possa essere nuovamente finanziato”.

Alla presentazione dei Buoni di viaggio hanno partecipato – sottolineando a loro volta la validità del progetto e la concertazione fra i diversi attori – anche Francesca Seppi, Emanuela Berselli e Maria Simile del Consorzio Taxisti reggiani e, per il servizio Ncc, Marco Ferretti di Federnoleggio, Sebastiano Monorchio di Cna e Roberto Salsi di Reggiana Autoservizi/Confcooperative.

 

COME FUNZIONA – Hanno diritto ai Buoni di viaggio le persone con:

·         disabilità grave o invalidità civile del 74% o superiore;

·         difficoltà motorie di natura permanente o temporanea;

·         patologie dimostrabili o soggette a terapia salvavita (condizioni attestate da certificazione medica);

·         di età superiore ai 70 anni.

 

Inoltre ne hanno diritto i nuclei famigliari che hanno subito conseguenze economiche serie dalla pandemia con un peggioramento della condizione reddituale per riduzione attività aziendale, riduzione orario di lavoro, sospensione dell’attività lavorativa, mancato rinnovo o perdita di lavoro precario, desumibile da:

·         dal valore dell’indicatore Isee non superiore a 13.500 euro;

·         dal reddito complessivo lordo percepito da tutti i componenti il nucleo familiare nel mese di aprile 2021 non superiore a 1.100 euro e variato in diminuzione di almeno il 33% rispetto al reddito percepito nello stesso mese del 2019;

·         stato di disoccupazione/cassa integrazione.

 

Infine, sono aventi diritto le persone in stato di bisogno perché:

devono raggiungere punti di vaccinazione anche fuori dal territorio comunale;

·         sono donne in stato di gravidanza;

·         sono donne che si spostano per comprovate esigenze di lavoro nella fascia oraria 22-06;

·         si tratta di personale sanitario operante in strutture sanitarie e socio sanitarie del comune e della provincia di Reggio Emilia nel tragitto casa-lavoro;

·         sono studenti che devono percorrere il tragitto casa-scuola.

 

Viene concessa la copertura del 50% dei costi di spostamento.

I Buoni coprono al massimo 20 euro per ciascun viaggio e non sono cedibili, non costituiscono reddito imponibile del beneficiario e non rilevano ai fini del computo del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente.

La priorità nell’assegnazione dei Buoni è data a coloro che non non ricevono già altre forme di sostegno pubblico.

 

COME SONO I BUONI – Si tratta di Buoni cartacei, raccolti in blocchetti del valore di 50 euro (10 buoni da 3,50 euro più 3 buoni da 5 euro), assegnati in questo modo:

·         un blocchetto (50 euro) a chi ne fa richiesta perché deve recarsi presso un punto vaccinale fuori comune;

·         tre blocchetti (150 euro) alle altre categorie.

I Buoni non sono nominali, ma blocchetti sono numerati e vengono associati al cittadino al momento della consegna. I due tagli vengono stampati con formati e colori diversi, per essere utilizzabili anche dalle persone non vedenti e ipovedenti. A ogni Buono viene attribuito un codice alfanumerico univoco. Sono attivate modalità e sistemi tali da evitare contraffazioni e tentativi di riutilizzo.

 

COME SI ACCEDE ALL’AGEVOLAZIONE – L’istanza di accesso all’agevolazione, cioè per ottenere i Buoni, va presentata online sul sito web del Comune di Reggio Emilia www.comune.re.it/buonitaxiencc, con ‘bottone’ di accesso all’istanza online e con identificazione tramite Spid/Cie, autodichiarando il possesso di almeno uno dei requisiti stabiliti. Per i minori è necessario allegare l’autorizzazione a firma del genitore o del tutore. E’ possibile disgiungere richiedente e beneficiario, di modo che un’altra persona possa presentare l’istanza per un avente diritto che ha difficoltà con la domanda online.

Più componenti dello stesso nucleo familiare possono presentare la richiesta, purché individualmente in possesso dei requisiti.

E’ possibile un’unica richiesta per ogni cittadino e si valuterà se renderla ripetibile a fronte delle eventuali risorse residue.

Sullo stesso sito sarà pubblicata una guida per la compilazione della domanda e il centralino degli Sportelli sociali del Comune di Reggio Emilia (0522/585472 – appuntamentisportellosociale@comune.re.it) sarà a disposizione per informazioni.

Le domande sono presentabili da domani, 28 luglio, al 30 novembre 2021.

 

VALUTAZIONE DELLE ISTANZE E ASSEGNAZIONE – Le istanze vengono analizzate a cadenza quindicinale, con verifica di residenza, corretto caricamento dell’allegato, buoni non già assegnati; verifica a campione sugli altri requisiti, con eventuale richiesta al cittadino/a di invio di documentazione integrativa.

In caso di scarsità di fondi si utilizzeranno i seguenti criteri di priorità:

1) persone, che non abbiano goduto di altre forme di sostegno pubblico, secondo quest’ordine: a) persone disabili o con mobilità ridotta o patologie accertate; b) persone di età uguale o superiore a 70 anni; c) persone con difficoltà economiche a conseguenza del Covid-19; d) donne in gravidanza o che si muovono per lavoro in fascia notturna; e) personale sanitario e studenti; f) persone che si recano a fare il vaccino;

2) persone che abbiano goduto di altre forme di sostegno pubblico, seguendo lo stesso ordine del punto precedente;

3) a parità di requisiti, in ordine cronologico di presentazione della domanda.

Se la domanda è accolta, chi ha compilato la domanda riceve una mail, che preannuncia un contatto telefonico. Il centralino degli Sportelli sociali del Comune, gestito da Fcr, contatta telefonicamente il beneficiario e concorda un appuntamento per la consegna dei blocchetti presso una sede dei Poli sociali territoriali del Comune di Reggio Emilia. I Buoni vengono consegnati al beneficiario/a o a persona da lui delegata e sono immediatamente utilizzabili.

UTILIZZO DEI BUONI – Si sottolinea ulteriormente che i Buoni sono utilizzabili dal portatore-titolare, anche accompagnato, per tragitti anche fuori dal territorio comunale. Nel limite massimo dei 20 euro a corsa, il beneficiario paga il 50% con i buoni cartacei e l’altra metà con altro metodo di pagamento a proprio carico. Qualora i Buoni di viaggio, nei tagli assegnati, non coprano perfettamente il valore cui l’utente ha diritto, l’eventuale differenza sarà a suo carico. I buoni devono essere utilizzati entro il 31 dicembre 2021.

ACCORDO CON TAXI ED NCC – Il progetto si attiva attraverso l’Accordo tra Comune di Reggio Emilia e Consorzio taxisti reggiani (Ctr), che agisce in rappresentanza di tutti i tassisti e Ncc con licenza rilasciata dal Comune di Reggio Emilia. Ctr si occupa della stampa dei Buoni secondo tempi e quantitativi indicati dal Comune, raccoglie i buoni utilizzati, presenta periodicamente al Comune una fattura per ottenere l’incasso del controvalore e redistribuisce gli incassi ai singoli titolari di licenza.

Articolo precedenteBordignon argento nei pesi, Urso “Medaglia storica”
Articolo successivoAllegri “La Juve mi emoziona, lotteremo per ogni trofeo”