Home Appennino Modenese Al via la seconda parte di Poesia Festival 2021

Al via la seconda parte di Poesia Festival 2021





Dopo il successo dell’inedita rassegna estiva La luce della poesia, Poesia Festival 2021 riprende dal 19 settembre al 9 novembre con il tradizionale appuntamento autunnale che ospita nel territorio modenese il meglio della poesia contemporanea e non solo.

Una ventina gli eventi disseminati nei territori di dodici comuni del modenese che vedranno la poesia, la musica e le arti ancora una volta protagoniste della rassegna, giunta ormai alla diciassettesima edizione.

Se il programma de La luce della poesia, da poco concluso, ha prestato una particolare attenzione alla dimensione locale, volta a radicare il festival e i suoi significati nel territorio, la seconda parte volge lo sguardo a un panorama più ampio, ospitando le principali voci poetiche della produzione nazionale.

Le proposte di Poesia Festival oscillano quest’anno tra il presente e il passato: ospiti della rassegna saranno infatti autori contemporanei di grande rilievo nazionale in dialogo con i grandi della poesia di tutti i tempi, il cui lascito, da epoche passate, continua tutt’oggi a parlare all’animo umano.

Di poesia e oltre si discorrerà nel corso della manifestazione: un ruolo di primo piano avrà la parola colta nelle contaminazioni con musica, teatro, cinema, immagine e fotografia, a comporre un ampio ventaglio di espressioni poetiche.

Dopo le due anteprime pavullesi di inizio settembre, il sipario si apre domenica 19 settembre con una Festa della Poesia dedicata alla presentazione de L’isola dei topi, raccolta poetica di Alberto Bertoni edita nel 2021 per Einaudi. Alle 11, presso l’associazione Insieme a noi (strada Fonte San Geminiano Ovest, di fronte al ristorante Bruciata), in collaborazione con USL, Roberto Alperoli condurrà il dialogo con l’autore, intervallato da letture di Diana Manea, attrice, e Enrico Trebbi, poeta. Il microfono sarà aperto a tutti coloro che vorranno leggere i propri versi. Seguiranno interventi musicali a cura di Andrea Candeli, chitarra, e Matteo Ferrari, flauto.

Versi del poeta più amato della letteratura inglese risuoneranno nella splendida dimora di Villa Cialdini, a Cà di Sola (Castelvetro di Modena) lunedì 20 settembre ore 21. A narrare dei Sonetti di Shakespeare e l’amore sarà Alberto Bertoni, accompagnato da letture di Diana Manea. Musiche del rinascimento elisabettiano a cura di Giorgio Matteoli al flauto dolce e Fabiano Merlante al liuto barocco completeranno la serata.

Sarà un’esplorazione attraverso i territori poetici di Bob Dylan e Dylan Thomas, due grandi artisti della parola, quella proposta martedì 21 settembre alle 21 da Daniele Benati, presso Villa Boschetti a San Cesario sul Panaro, accompagnata da letture di Nicola Bortolotti. Canzoni di Bob Dylan saranno interpretate da Silvia Marini (flauto), Aldo Capicchioni (violino), Aldo Maria Zangheri (viola), Alessandro Ciulani (violoncello), Riccardo Cardelli (voce e chitarra).

Serata d’onore mercoledì 22 settembre con Roberto Mussapi, uno dei maggiori poeti italiani contemporanei. Alle 21, in Piazza dei Contrari a Vignola, terrà una lezione magistrale presentata da Donatella Allegro. A seguire, concerto lirico L’Italia all’Opera: i capolavori di Rossini, Verdi e Puccini interpretati da Renata Campanella (soprano), Diego Cavazzin (tenore), Marzio Giossi (baritono) e dall’Orchestra Sinfonica delle Terre Verdiane, composta da venticinque musicisti, diretta da Stefano Giaroli.

Al sommo poeta sarà invece dedicato lo spettacolo Dante Vivo portato in scena da Ivano Marescotti, noto attore, regista teatrale e drammaturgo, giovedì 23 settembre, ore 21, a Savignano sul Panaro, in Piazza Falcone. A introdurre l’esibizione sarà un dialogo sulla Divina Commedia tra Alberto Bertoni e Roberto Galaverni.

Viaggio nella Francia ottocentesca in compagnia di Baudelaire e Debussy: venerdì 24 settembre allo Spazio Glicine di Castelnuovo Rangone, ore 21, Gianni D’Elia terrà una narrazione su vita e poesia dell’inventore della modernità, accanto a musiche del “compositore dei poeti” eseguite al pianoforte da Claudio Cozzani.

Segue un fine settimana ricco di proposte. Tre gli incontri di sabato 25 settembre:

Alle ore 10, presso il castello di Levizzano Rangone, incontro con i poeti Stefano Simoncelli, che leggerà sue poesie e dialogherà con Guido Monti, Elisa Donzelli in dialogo con Roberto Galaverni, e Roberto Deidier in dialogo con Alberto Bertoni.

Alle ore 15, presso lo Spazio Glicine di Castelnuovo Rangone, incontro al femminile con le poetesse Laura Corraducci, che dialogherà con Alberto Bertoni, Francesca Matteoni, in dialogo con Guido Mattia Gallerani, Franca Grisoni, in dialogo con Alberto Bertoni, e infine Maria Grazia Calandrone, che leggerà dal suo libro Splendi come vita (tra i dodici candidati al Premio Strega 2021) e dialogherà con Roberto Galaverni. Interventi musicali a cura di Morgana Rudan, arpista.

La sera di sabato 25 settembre, appuntamento d’eccezione con quattro tra i maggiori poeti italiani contemporanei, Gianni D’Elia, Vivian Lamarque, Milo De Angelis e Mariangela Gualtieri, protagonisti del reading poetico previsto alle 21 nel parco di Rocca Rangoni a Spilamberto. A musicare la serata saranno Vincenzo Zitello, arpa celtica, e Fabio Rinaudo, cornamusa. Dalle 19.30 possibilità di degustazione a cura di Slow Food Condotta di Vignola e Valle del Panaro.

 

Domenica 26 settembre il cartellone prosegue con altrettanti appuntamenti.

Alle ore 10, presso la Sala Don Tarozzi di Castelfranco Emilia (via Crespellani 10), incontro con i poeti Tommaso Di Francesco, in dialogo con Stefano Lusardi, Renzo Paris, in dialogo con Paolo Donini, e Franco Buffoni, in dialogo con Roberto Galaverni.

All’Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters sarà dedicata la narrazione di Roberto Galaverni prevista alle 16 a Guiglia, nel cortile del Castello, accompagnata da letture di Andrea Ferrari. Canzoni di Fabrizio De André tratte da Non al denaro non all’amore né al cielo, memorabile album ispirato a L’antologia di Lee Masters, saranno interpretate da Chiara Riondino (voce), Massimo Barsotti (pianoforte), Giulio Barsotti (contrabbasso e percussioni) e Vittorio Barsotti (chitarra).

Alle ore 21, a Castelfranco Emilia (Piazza Garibaldi), narrazione di Rosita Copioli dedicata a La poesia di Federico Fellini. A seguire, immagini e colonne sonore dai film del grande regista riminese saranno eseguite da Stefano Nanni (pianoforte), Luciano Zadro (chitarra), Matteo Salerno (flauto), Gianluca Nanni (batteria), Stefano Travaglini (contrabasso).

Ad indagare i rapporti tra Poesia, immagine, fotografia saranno due intensi dialoghi previsti sabato 9 ottobre, ore 17, presso il Complesso San Paolo di Modena: Michele Smargiassi con Giovanni Chiaramonte, Corrado Benigni con Olivo Barbieri.

 

Domenica 10 ottobre ore 10.30, ancora presso il Complesso San Paolo di Modena, appuntamento da non perdere con I libri della famiglia, conversazione con Alberto Bellocchio: protagonisti saranno i romanzi in versi del poeta, il dialogo tra poesia e vita che è la luce dei suoi poemi familiari. Introduce l’incontro Lella Ravasi Bellocchio, insieme a interventi di Roberto Alperoli e Guido Mattia Gallerani. Musiche a cura di Andrea Vettoretti alla chitarra e Riviera Lazeri al violoncello.

 

La rassegna prosegue sabato 23 ottobre al Teatro Cantelli di Vignola, ore 16.30, con i poeti Francesca Serragnoli, che leggerà sue poesie e dialogherà con Marco Bini, Luigia Sorrentino in dialogo con Guido Monti, e Massimo Morasso in dialogo con Andrea Gibellini.

La vita dirà la sua, ultima opera di Lauro Venturi, verrà presentata domenica 24 ottobre, ore 17, al Teatro di Marano sul Panaro. Introduce e dialoga con l’autore Roberto Alperoli, accompagnato da letture di Donatella Allegro. A seguire, concerto per Claudio Lolli, il maggior poeta della canzone italiana, interpretato da Paolo Capodacqua (chitarra e voce), che è stato per ventidue anni l’inseparabile chitarrista di Lolli, fino all’ultimo concerto del 2014. Con lui suoneranno in trio Giacomo Lelli (flauto) e Giuseppe Morgante (piano e sax).

 

Il Festival continua lunedì 8 novembre, ore 21, al Teatro Cantelli di Vignola con la triplice presentazione delle raccolte poetiche New Jersey di Marco Bini, I popoli scomparsi di Guido Mattia Gallerani e 44 ottave di Emilio Rentocchini. Ad intervenire durante la serata saranno Roberto Alperoli, Alberto Bertoni e Roberto Galaverni. Dalle 19.30 aperitivo poetico conviviale.

Una serata d’onore per Marco Santagata chiuderà l’edizione 2021 di Poesia Festival: martedì 9 novembre, anniversario della scomparsa del grande intellettuale, David Riondino leggerà il Boccaccio di Marco Santagata (Mondadori, 2019) presso il Teatro Fabbri di Vignola, ore 21. Musiche a cura di Andrea Candeli alla chitarra e Matteo Ferrari al flauto. Il programma della serata si sta ancora costruendo.

 

Per maggiori informazioni e dettagli sul programma, www.poesiafestival.it

Ingresso gratuito con posti limitati e debitamente distanziati in conformità con le normative anti COVID19.

Per accedere agli eventi il pubblico dovrà presentare il green pass come previsto dal Decreto Legge nr. 105 del 23 Luglio 2021.

 

Quando: dal 19 settembre al 9 novembre 2021

Dove: Unione Terre di Castelli (Castelnuovo Rangone, Castelvetro di Modena, Marano sul Panaro, Savignano sul Panaro, Spilamberto, Vignola, Zocca e Guiglia), Comune di Modena, Comune di Castelfranco Emilia, Comune di Pavullo nel Frignano, Comune di San Cesario sul Panaro

 

Promotori: Unione Terre di Castelli, Fondazione di Vignola, Fondazione di Modena, Regione Emilia-Romagna

Co-promotori: Comune di Modena, Comune di Castelfranco Emilia, Comune di San Cesario sul Panaro, Comune di Pavullo nel Frignano

Direzione organizzativa: APS Laboratorio Musicale del Frignano
In collaborazione con
: ERT, Università di Bologna, Aitec

Sponsor: Gruppo Hera, Salumi Villani, Alcar Uno, Ocmis, Chiarli, Abitcoop, Assicoop, Coptip, Casa Italia, BPER Banca

 

Comitato scientifico:

Roberto Alperoli (Direttore) – Alberto Bertoni – Roberto Galaverni – Emilio Rentocchini – Andrea Candeli (Direttore musicale) – Erika Beneventi (Direttrice organizzativa)

 

Articolo precedenteDodici appuntamenti per la Libera Università del Sapere Castelnovese
Articolo successivoDal 5 al 7 novembre la prima edizione del “Ferrara Food Festival”