Home Appuntamenti Sant’Agostino Modena: aperte le prenotazioni per le nuove proposte di ottobre nella...

Sant’Agostino Modena: aperte le prenotazioni per le nuove proposte di ottobre nella chiesa del centro storico





Una performance teatrale nella sagrestia e una visita guidata nella chiesa di Sant’Agostino a Modena, per raccontare la figura di Laura Martinozzi d’Este e compiere un viaggio nell’epoca in cui questo edificio religioso venne trasformato nel “Pantheon Atestinum”, tempio della gloria degli Estensi. Si intitola “Voci di personaggi di storia” la nuova proposta culturale del Comune che si svolge, appunto, all’interno della chiesa di Sant’Agostino nel mese di ottobre; le prenotazioni sono già aperte sul sito www.visitmodena.it. Per accedere è necessario esibire il Green pass, in formato cartaceo o digitale.

L’iniziativa, che aveva debuttato il 15 maggio, in occasione della Notte dei musei, consiste in una performance teatrale di 30 minuti a cui segue una visita guidata della stessa durata, per un totale quindi di un’ora; in particolare, la rappresentazione, a cura di Crono Eventi, si svolge nella sagrestia della storica chiesa del centro storico, mentre la visita guidata è condotta da uno storico dell’arte.

Durante l’esperienza i partecipanti vengono accompagnati lungo un percorso all’interno dell’edificio religioso, a partire dall’illustrazione di alcune delle opere a soggetto sacro presenti: “Compianto su Cristo morto” di Antonio Begarelli, “S. Antonio da Padova” di Adeodato Malatesta, “Madonna col Bambino” di Tomaso da Modena e “Gloria di San Francesco di Sales” di Francesco Stringa. Attraverso i dipinti, ma non solo, viene raccontata la storia di Sant’Agostino nel corso dei secoli, dall’antica chiesa trecentesca degli Agostiniani con vocazione assistenziale nei confronti di poveri e indigenti fino alla modificazione dell’edificio sacro voluta nel Seicento dalla duchessa Laura Martinozzi d’Este, che realizzò il “Pantheon Atestinum” per glorificare la casata estense. Per arrivare, poi al passaggio in proprietà nell’Ottocento al Comune di Modena, che ha restaurato di recente questa chiesa dopo i danni dal sisma del 2012, restituendola quindi alla città.

“Voci di personaggi di storia” si svolge in due date, il 9 e 23 ottobre, con due appuntamenti previsti per ciascuna giornata, alle 16 e alle 17.30; a ogni turno possono partecipare al massimo 15 persone, nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Coronavirus. Il biglietto d’ingresso costa 10 euro, con ritrovo fissato davanti alla Sagrestia della chiesa un quarto d’ora prima di ogni evento.

Il progetto è a cura del Servizio Promozione della città e turismo del Comune, in collaborazione con Parrocchia di Sant’Agostino, Museo Civico, Crono Eventi e Ago Modena Fabbriche culturali. L’organizzazione tecnica degli appuntamenti è di Modenatur. Per approfondimenti si può contattare l’Ufficio informazioni e accoglienza turistica di piazza Grande 14 al telefono (059 2032660) o via mail (info@visitmodena.it). Informazioni anche sul sito web www.visitmodena.it/it/esperienze/esperienze-artecultura/voci-di-personaggi-di-storia.

Articolo precedenteLa cultura in crisi per il Covid, le proposte fiscali di Federculture
Articolo successivo“Ci penso io – #AGHPEINSME”: attività di plogging domenica 26 settembre al Parco Ducale