Home Modena Offese e minacce a dirigente scolastica modenese: ferma condanna di Cgil e...

Offese e minacce a dirigente scolastica modenese: ferma condanna di Cgil e Cisl





“In un anno scolastico già di per sè complicato, le incursioni No vax e No mask in alcune scuole modenesi – l’Iti Corni e l’Istituto Comprensivo 6 – e, soprattutto, le pesanti minacce e intimidazioni rivolte al personale e ai dirigenti scolastici presi di mira nelle scorse ore, creano un clima di tensione e di insicurezza che complica ulteriormente il lavoro di chi, quotidianamente e tra mille difficoltà dovute all’emergenza sanitaria, si adopera per garantire che la scuola funzioni nel miglior modo possibile e rimanga un luogo sereno e sicuro per il personale, gli studenti e le loro famiglie” dichiara Claudio Riso, segretario Flc Cgil Modena.

“Abbiamo visto cosa corre sui canali Telegram di questi gruppi: i video delle incursioni avvenute in questi giorni in diverse scuole della città di Modena non possono essere derubricati a episodi folkloristici o a provocazione fine a se stessa, mentre i commenti che accompagnano i video fanno temere il peggiore squadrismo. “Questi vanno curati con il piombo”, “sarebbero da prendere a mazzate”, “riempiamoli di cazzotti in testa”, solo per citarne alcuni, sono vere e proprie minacce che ricordano i tempi più bui di questo paese e fanno temere il rischio di una pericolosa escalation”.

“Come sindacato dei lavoratori della scuola – prosegue Claudio Riso –  riteniamo che tutto questo sia inaccettabile e chiediamo immediatamente alle istituzioni e alle autorità preposte di intervenire con decisione per interrompere questo delirio insensato e pericoloso.

Nel condannare fermamente questi squallidi episodi esprimiamo vicinanza e solidarietà al personale e ai Dirigenti Scolastici colpiti da questi attacchi e chiediamo alla magistratura di intervenire per fare chiarezza su quanto accaduto, chiudere i canali social che permettono il moltiplicarsi di un delirio pericoloso e, soprattutto, garantire la sicurezza e l’incolumità di chi vive e frequenta le nostre scuole per studio e per lavoro: studenti, docenti, personale tutto.

A tutti loro va l’invito a segnalare e denunciare pressioni e minacce di ogni tipo e la rassicurazione che da parte della Flc Cgil non mancheranno l’appoggio e il sostegno necessari” conclude il segretario Flc Cgil Modena.

«Mentre la scuola cerca faticosamente di riorganizzarsi, in un contesto non ancora stabile per gli annosi problemi che la caratterizzano, assistiamo a un grave e assurdo linciaggio verbale nei confronti di chi deve far rispettare le leggi dello Stato».

Lo afferma la segretaria generale della Cisl Scuola Emilia Centrale Antonietta Cozzo esprimendo piena solidarietà alla dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo 6 di Modena, fatta oggetto di pesanti insulti e minacce sui social.

«Sono atti che testimoniano il livello di inciviltà e aggressione oltre ogni limiti di tolleranza di soggetti cosiddetti “no vax” – continua Cozzo – Siamo al fianco della dirigente e di tutta la comunità scolastica. Ci auguriamo che la magistratura faccia chiarezza e individui i responsabili affinché – conclude Antonietta Cozzo, segretaria generale Cisl Scuola Emilia Centrale – si possano tranquillizzare alunni e personale per continuare il percorso scolastico in presenza e in sicurezza».

Articolo precedenteCovid, 4.061 nuovi casi e 63 decessi in 24 ore
Articolo successivoDal Consiglio dei Ministri via libera al decreto contro il caro bollette