Home Cronaca Discoteca abusiva in tempo di Covid-19: nei guai un 27enne di Quattro...

Discoteca abusiva in tempo di Covid-19: nei guai un 27enne di Quattro Castella





Aveva organizzato una festa in discoteca al Parco Lido di San Polo d’Enza con tutti gli ingredienti possibili: inviti, pubblicità e diffusione della notizia tramite i social. Peccato che l’organizzatore dell’evento, un 27enne di Quattro Castella, non solo era sprovvisto di ogni autorizzazione ma lo aveva fatto in spregio ad ogni limite imposto dalla normativa connessa a contenimento della diffusione pandemica da Covid-19. È successo domenica notte.

I Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti al Parco Lido dopo aver ricevuto la segnalazione di una festa da ballo in corso. Sul posto i militari hanno trovato una vera e propria discoteca attiva con all’interno oltre 1000 giovani. Immediata la sospensione di ogni attività vista, tra l’altro, la carenza di ogni indicazione attualmente prevista per gli esercizi pubblici, quali ad esempio il numero massimo di persone a cui è consentito l’accesso e le verifiche sul possesso del green pass.

Verificata la situazione, i Carabinieri di San Polo d’Enza, hanno proceduto quindi ad identificare il responsabile dell’evento, il quale è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria di Reggio Emilia per l’apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo e sanzionato amministrativamente, per un importo complessivo di 1.200 euro, per le violazioni alle norme Covid, oltre alla chiusura del locale per 5 giorni.

 

Articolo precedenteArrestato al porto di Genova un campeginese ricercato per spaccio
Articolo successivoTelefonia mobile, online nuovo sito all’interno della rete civica Iperbole del Comune di Bologna