“Buongiorno Signore, siamo stati incaricati di controllare le tubature e la qualità dell’acqua corrente della propria abitazione perché risulterebbe essere stata contaminata”. Con questo pretesto, nei giorni scorsi a Spilamberto, due individui distintamente vestiti si sono introdotti all’interno dell’abitazione di un 78enne del posto.

Una volta all’interno, uno dei due malviventi ha distratto l’anziano proprietario qualificandosi come vigile urbano, mentre l’altro girovagare per le stanze dell’abitazione ed in particolare nella camera da letto. Insospettito dall’atteggiamento dei due individui, l’anziano li invitava a lasciare immediatamente l’abitazione.

Solo nei giorni successivi la vittima si è accorta con dispiacere dell’ammanco di alcuni monili in oro, di modesto valore economico ma di importante valore affettivo, custoditi all’interno di un cassetto della camera da letto ed asportati furtivamente dai due malviventi durante la pretestuosa irruzione in casa.

Articolo precedenteScaroni “Una sconfitta dolorosa, ma resto ottimista”
Articolo successivoRuba capi di abbigliamento in un esercizio commerciale e minaccia la commessa. 36enne arrestata a Modena