Home Carpi A Carpi per una settimana si incontra l’Europa degli studenti

A Carpi per una settimana si incontra l’Europa degli studenti







Martedì 12 ottobre alle 15, presso l’Auditorium S. Rocco in via San Rocco 1, a Carpi, si terrà la cerimonia di apertura dell’Assemblea Plenaria della XXVIII sessione nazionale del progetto MEP (Model European Parlament), alla presenza in videoconferenza del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, del Presidente della Regione Stefano Bonaccini, del Sindaco di Carpi Alberto Bellelli e dei dirigenti scolastici delle scuole coinvolte.

Si tratta un progetto extrascolastico in cui ragazzi delle scuole superiori si trasformano per alcuni giorni in delegati del Parlamento Europeo, simulandone i lavori di commissione.

La nascita del Model European Parliament (MEP) tanto a livello nazionale quanto a quello internazionale è strettamente legata alla Città di Carpi. È il 1991 quando alla Prof.ssa Cristiana Casarini, docente presso il Liceo Fanti giunge la telefonata che di lì a poco la avrebbe portata a partecipare prima con una delegazione del Liceo carpigiano alla Sessione internazionale di Barcellona del Parlamento Europeo dei Giovani e poi, nel 1994 a porre le basi per la nascita del network europeo del Model European Parlament e, infine, il 9 settembre 1996, a fondare l’Associazione culturale MEP Italia con un gruppo di docenti, professionisti e studenti del Liceo Fanti anche grazie alle riflessioni fatte con Elia Taraborrelli, Preside dello stesso.
Il 1996 fu anche l’anno della prima sessione nazionale del progetto, tenutasi a Carpi dal 23 al 25 marzo. Nel corso degli anni, il numero di giovani carpigiani coinvolti in varie iniziative, promosse anche dall’amministrazione comunale, è stato altissimo, e per una grande maggioranza l’esperienza MEP costituì l’autentico percorso di formazione. Dei sei presidenti dell’associazione tre furono carpigiani e uno modenese. A Carpi e Modena l’associazione ha trovato importanti sostenitori appartenenti alla realtà aziendale e ad associazioni di categoria ma anche ad altre realtà associative come Lions Club, Soroptimist Modena e Fondazioni bancarie.

Quanto alla realtà scolastica della città, si può affermare che MEP Italia, già̀ dal 1997, anno della Sessione internazionale, aveva già impostato un lavoro in “rete”: tre scuole superiori parteciparono all’accoglienza e alla realizzazione della sessione e rimasero nel progetto. La Sessione internazionale fu il punto di partenza per il percorso che ha poi portato il network italiano di MEP Italia a organizzare altre due sessioni internazionali ed una euroregionale. A Carpi, nel 2003 (27 settembre – 5 ottobre), si tenne anche la prima sessione “transnazionale” con i Paesi dell’Est Europa e l’incontro Una Lingua, delle Culture: Incontro dei Giovani Francofoni (20-27 ottobre 2007).

Strettamente legato a Carpi è anche il rapporto dell’Associazione con l’On Luigi Scalfaro, Presidente della Repubblica. Grazie a Adamo Neri, socio onorario dell’Associazione, gli studenti hanno avuto l’opportunità di vivere un primo incontro con il Presidente Scalfaro al Quirinale durante la prima sessione internazionale organizzata a Carpi nell’ottobre 1997, insignita dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica: quattro pullman di studenti, docenti e presidi provenienti dai 12 paesi membri dell’Unione con i rappresentanti istituzionali della città di Carpi partirono per Roma e fu un’esperienza straordinaria per
tutti. Negli anni successivi ci furono altre quattro lectio magistralis con il Presidente Scalfaro, tra cui due tenutesi a Carpi (una in occasione del 150esimo Anniversario dell’Unità d’Italia).

Oggi l’Associazione può contare, grazie al ruolo di città polo del MEP svolto da Carpi, su una rete di oltre 30 scuole provenienti da 7 diverse regioni (Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Campania, Puglia, Sicilia). Al Liceo Fanti si è aggiunto l’Istituto Meucci ed altre 5 scuole della Provincia di Modena.

Sono oramai passati 25 anni dalla fondazione dell’Associazione. Per celebrare questo importante Anniversario, non potevamo non pensare alla Città di Carpi. Per questo motivo abbiamo deciso di tenere la nostra Sessione Nazionale dal 9 al 17 ottobre presso la città dove tutto nacque 25 anni fa. Si tratta di una Sessione molto importante per l’Associazione e per mantenere vivi gli ideali sui quali si è fondato il MEP durante questi anni. Per quelle date saranno, infatti, trascorsi circa 700 giorni dall’ultima volta in cui i delegati del MEP si sono incontrati dal vivo. Abbiamo lottato durante questo anno e mezzo affinché quegli ideali non morissero e speriamo che la Città di Carpi possa fornire la cornice per questo ulteriore, importante, evento della nostra storia. Ci auspichiamo che il luogo ove tutto nacque possa darci l’onore di segnare questo momento di rinascita.

(Vittorio Cama, Presidente di MEP Italia)






Articolo precedenteSalvini “L’assalto alla Cgil non un atto politico ma delinquenza”
Articolo successivoOtto conducenti finiscono nei guai durante i controlli dei carabinieri sulle strade della Bassa reggiana