Home Appennino Bolognese Tre giovani in difficoltà nei pressi del rifugio della Donna Morta (BO),...

Tre giovani in difficoltà nei pressi del rifugio della Donna Morta (BO), ritrovati sani e salvi dai soccorritori





Erano partiti da Monteacuto delle Alpi, frazione del comune di Lizzano in Belvedere per fare una passeggiata, passando dal Santuario di Madonna del Faggio. Sono tre ragazzi, tutti residenti a Bologna, due di 22 anni e l’altro di 25 che nel pomeriggio, parcheggiata la macchina nei pressi del cimitero di Monteacuto delle Alpi, si sono incamminati verso il Santuario mariano di Madonna del Faggio, probabilmente senza rendersi conto che il tempo stava passando. Giunti in prossimità del rifugio della Donna Morta, zona ricca di vegetazione, ormai all’imbrunire, uno di loro è stato colto da una crisi di panico.

Molto bravi i compagni di viaggio che lo hanno convinto ad arrivare fino al Rifugio, da dove hanno chiamato il 118, spiegando di non avere problemi di tipo sanitario. Sul posto è stata inviata la squadra del soccorso Alpino e Speleologico stazione Monte Corno che è riuscita ad avvicinarsi col mezzo fino al bivacco. I tre escursionisti sono stati raggiunti nei pressi del rifugio, come da loro indicazione. Caricati sul mezzo fuoristrada del CNSAS sono poi stati riaccompagnati alle loro vetture a Monteacuto.

Il CNSAS raccomanda a tutti di pianificare l’escursione con grande giudizio, controllando anche l’orario in cui il sole tramonta. E’ inoltre indispensabile che tutti i frequentatori della montagna abbiano sempre nello zaino una lampada frontale.

 

Articolo precedenteGreen Pass, Orlando “Protesta usata per salto di qualità eversivo”
Articolo successivoPer le famiglie italiane l’incertezza frena ancora la ripresa