(immagine di repertorio)

Una 40enne filippina è stata arrestata dalla Polizia ferroviaria di Bologna per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope. In particolare, l’attenzione della pattuglia della Polfer intervenuta a bordo di un convoglio per una viaggiatrice sprovvista di green pass, è stata attirata dal fatto che la stessa, alla vista degli agenti, ha stretto al petto cingendola con entrambe le braccia la borsa che teneva appoggiata sulle gambe.

I poliziotti, insospettiti dal suo atteggiamento e dai precedenti per traffico e detenzione di stupefacenti emersi dagli accertamenti in banca dati, hanno deciso di accompagnarla negli uffici e sottoporla ad un controllo più approfondito. La straniera nascondeva nella borsa circa 70 grammi di droga sintetica, metanfetamina, chiamata in gergo “shaboo”.

La donna è stata condotta presso la casa circondariale di Bologna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Articolo precedentePoliclinico, nuovo direttore dell’Otorinolaringoiatria: Daniele Marchioni sostituisce Livio Presutti
Articolo successivoTorna a Castelnuovo l’iniziativa “Un albero per ogni neonato”