Per lunedì 22 novembre le OO.SS. hanno proclamato due concomitanti scioperi di 4 ore del personale dipendente di Tper SpA: uno indetto dalle Segreterie territoriali e aziendali di FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL-TRASPORTI, FAISA-CISAL e UGL-FNA, l’altro dall’Organizzazione sindacale USB Lavoro Privato.

Si riportano di seguito le modalità previste per servizi di bus e altre attività di competenza di Tper:

Per il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari Tper dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle ore 12.30 alle ore 16.30 di lunedì 22 novembre.

Negli orari di sciopero, i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno garantiti.

Più precisamente, prima dello sciopero:

  • per i bus urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solamente le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle ore 12.15.
  • per le linee urbane di Imola verranno garantite tutte le corse complete in partenza dalla stazione ferroviaria, o dall’autostazione, fino alle ore 12.20.
  • per i mezzi urbani, extraurbani e del servizio Taxibus di Ferrara saranno garantite solamente le corse dai capilinea periferici, centrali e intermedi con orario di partenza fino alle ore 12.15.

Negli orari di sciopero, al call-center telefonico 051-290290 sarà garantita la presenza di un operatore.

Gli scioperi riguardano anche il personale dedicato al servizio “Marconi Express”, la cui astensione è prevista dalle ore 12.30 alle ore 16.30.

L’Azienda adotterà ogni misura tecnico-organizzativa utile ad agevolare, al termine degli scioperi, un più celere ed integrale ripristino del servizio.

Articolo precedenteTentato furto con spaccata nella notte in bar a Scandiano
Articolo successivoOrlando “Con i sindacati siamo sulla strada giusta”