Il nuovo Consiglio di Area di Confesercenti Area Frignano ha incontrato il Sindaco Davide Venturelli, lassessore alle attività produttive Alessandro Monti e Daniele Corni, assessore al turismo. Oltre al Presidente di area Matteo Tadolini, il Direttore della sede Maria Fabbri presenti anche il Presidente Provinciale Confesercenti Modena, Mauro Rossi, il Direttore Provinciale Confesercenti Modena, Marvj Rosselli e il Responsabile delle Politiche Associative, Marco Poggi.

Durante lincontro è stato presentato il Documento Provinciale con le proposte e richieste che Confesercenti sta esponendo alle amministrazioni comunali di Modena e Provincia. Allinterno del documento, si affrontano alcuni punti salienti per Confesercenti tra i quali: maggiori incentivi alle imprese e sostegno alle attività del commercio al dettaglio, ambulantato e pubblici esercizi, riduzione della tassazione locale con richiesta di snellimento della pressione fiscale, semplificazione, sicurezza e contrasto allabusivismo, sostegno del settore turistico e promozione delle eccellenze agroalimentari del territorio.

Con questo documento – spiega il Presidente Provinciale di Confesercenti Modena, Mauro Rossi – che stiamo portando allattenzione delle varie amministrazioni comunali del territorio di Modena e Provincia, intendiamo riassumere le misure relative alle problematiche di maggior rilievo per le imprese da noi rappresentate, in particolare per le attività del commercio, del turismo, dei pubblici esercizi e dei servizi alla persona. Queste attività costituiscono l’identità e il fulcro delle nostre città, non solo per gli aspetti economici ed occupazionali, ma anche in termini di qualità della vita. Infatti, questa tipologia di imprese rappresenta un vero e proprio presidio di socialità, sicurezza e legalità. Su questi settori sono ancora del tutto evidenti gli effetti negativi della pandemia che rendono necessarie, anche a livello locale, congrue azioni di sostegno finalizzate ad agevolare lattività dei nostri imprenditori.

Sulla base del Documento Provinciale, Confesercenti Area Frignano ha individuato alcune tematiche prioritarie per Pavullo. Enecessario istituire un tavolo operativo – spiega il Presidente Confesercenti Area Frignano, Matteo Tadolini – per la riqualificazione del centro cittadino. Inoltre si deve incentivare la promozione turistica dellarea del Frignano e di Pavullo attraverso una riorganizzazione delle Associazioni di Promozione Commerciale e turistica con la creazione di una nuova realtà più “efficientee la realizzazione di un calendario di eventi turistici-culturali con valenza annuale e cadenza mensili. Rimarchiamo inoltre, come esposto anche nel documento provinciale, la necessità di valutazione per la riscossione imposta TOSAP in carico allamministrazione comunale e non più delegata ad ICA. Infine, per quanto riguarda il tema della sicurezza e legalità, relativamente a Pavullo e larea del Frignano, anche se non si rilevano situazioni preoccupanti e il territorio è adeguatamente presidiato, chiediamo comunque di mantenere sul territorio un presidio funzionale delle forze dellordine. Il centro di Pavulloaggiunge Tadolini – deve tornare a essere il cuore pulsante della città e per fare questo di deve avviare una tavola rotonda al più presto con le associazioni di categoria e i tecnici operanti sul territorio per realizzare un progetto volto alla riqualificazione e rinnovazione della città”.

Lappuntamento è stata loccasione per presentare anche il Consiglio di Area di Confesercenti Area Frignano: Il consiglio di Confesercenti Area Frignano – conclude Tadolini – si rinnova, aprendo maggiormente a donne, giovani e alla cultura con lingresso di un referente della Casa Museo Covili che per Pavullo sarà fondamentale per andare a promuovere ancora di più un turismo di qualità”.

Articolo precedenteLunedì 22/11 il primo incontro della nuova rassegna “La sottile linea gialla”
Articolo successivoIl Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma apre al pubblico il suo immenso patrimonio documentario e artistico