«Siamo pronti ad accogliere gli sciatori in tutta sicurezza. Riaprire gli impianti dopo le chiusure causate dalla pandemia rappresenta un nuovo inizio per tutto il turismo dell’Appennino modenese. Le regole sul green pass obbligatorio sulle piste oltre ai risultati positivi della campagna vaccinale ci consentono un’apertura di alcune piste in tutta sicurezza. Ci auguriamo che le condizioni meteo ci consentano di aprire progressivamente tutti gli impianti». Esprime soddisfazione il presidente della Provincia di Modena Gian Domenico Tomei alla notizia dell’apertura di alcuni impianti di sci del Cimone al passo del Lupo da sabato 4 dicembre.

«Grazie ad una offerta di servizi sempre più moderna – aggiunge Tomei – le stazioni modenesi rappresentano un’eccellenza nel panorama nazionale oltre che un punto di forza delle strategie turistiche che abbiamo condiviso con Bologna, perché insieme anche per l’Appennino possiamo fare la differenza».

L’Appennino bianco, infatti, figura tra le principali linee di prodotto comprese nel programma di promo-commercializzazione turistica comune tra Modena e Bologna approvato di recente dai due enti.

Il programma definisce le strategie future e le azioni di promozione tra cui spiccano partecipazione a fiere internazionali, con buona parte del budget che viene dedicato alla promozione all’estero, un piano per la promozione digitale e di e-commerce, campagne pubblicitarie sui diversi prodotti e sul social media marketing; tutte queste attività beneficeranno a livello promozionale di un logo e nome unico identitario.

Oltre allo sci, l’Appennino sarà protagonista di all’interno di diverse le linee di prodotto dedicate a castelli e borghi, l’enogastronomia, ma soprattutto il turismo all’aria aperta con i cammini come la via Vandelli, la via Romea e la via Bibulca; i percorsi cicloturistici,  trekking, e-bike e mountain bike.

 

Articolo precedenteI primi 50 anni dei Nidi in Italia e l’esperienza del ‘Genoeffa Cervi’ di Reggio Emilia
Articolo successivoGuastalla, uscito il bando per l’assegnazione alloggi di edilizia residenziale pubblica (bando casa)